Il Libro dipinto viaggio nella bellezza della creativit , tour espositivo di arte visiva, incontra nella quinta tappa napoletana la Storia nel Palazzo Serra di Cassano (foto), monumento a memoria dell’epica Rivoluzione Partenopea del 1799 e della Filosofia, l’arte del Pensiero che differenzia l’uomo dall’animale. La cultura fa la Storia cerca la Libert  elabora la Democrazia costruisce la Pace. La Rivoluzione a Napoli, poco dopo della presa della Bastiglia, chiedeva la Costituzione legge che sancisce pari diritti tra i cittadini ebbe martiri partigiani della Democrazia e Libert .
Il tour della creativit , ideato da Antonio Filippetti in collaborazione per l’organizzazione dalla Libreria Iocisto, creata e gestita da cittadini, col patrocinio della V Municipalit  e dell’UNISA associazione italiana di scrittori e artisti, ha avuto le prime tappe alla Biblioteca Comunale del Vomero “B. Croce” e alla stazione del Metrò dell’arte di piazza Vanvitelli, anch’essi luoghi simbolo di cultura e incontri. A partecipare 64 artisti, pittori scultori grafici incisori noti ed esordienti, che hanno elaborato l’opera ispirandosi ad un libro della letteratura da Virgilio a Svevo.
La pagina scritta è la Memoria. Il libro ha sempre stimolato alla conoscenza, scoperte, invenzioni, viaggi essendo strumento di creativit  per architettura, cinema, musica, teatro, pittura, danza, lirica. Il Vecchio Testamento per Cimabue e Giotto, l’Eneide per Dante e la sua Commedia per pittori.
L’idea di Filippetti, oltre a stimolare alla lettura e a fare arte, ha creato interesse in altre citt . Si pensa gi  al prossimo futuro con edizioni in Toscana ed Emilia Romagna. A Napoli, nel prossimo anno, verranno artisti di altre citt . Non saranno più 64 artisti ma molti di più.
La cultura promuove anche il turismo e crea occupazione. Dal Futurismo in poi l’artista non opera solo per i ricchi e per i collezionisti ma per tutti partecipando con la sua creativit  nel sociale, a difesa della Democrazia, alla parit  degli stessi diritti tra i due sessi, contro la xenofobia, all’accettazione del diverso per etnia religione e scelte di preferenze sessuali.
Mario Coppeto, presidente V Municipalit , nel saluto agli ospiti all’Istituto Filosofico annuncia l’apertura in piazza Vanvitelli della libreria Mondadori evento che fa ben sperare in una ripresa culturale della citt  dopo anni di buio in cui abbiamo visto chiudere librerie e case editrici storiche. Prossime tappe sempre in luoghi simbolo della Storia di Napoli a settembre per altre due settimane nella Sala Leopardi alla Biblioteca Nazionale che custodisce più di 2 milioni di libri, tra cui edizioni rare e manoscritti del Poeta che visse gli ultimi anni in citt . La conclusione a Castel dell’Ovo luogo delle origini della nostra comunit  nella antica Partenope sui cui scogli la leggenda narra che si lasciò morire la Sirena delusa di non essere stata ascoltata da Ulisse mentre cantava con le sorelle. Una sola mostra con tutti gli artisti e la presentazione del catalogo. Luned 13 luglio ore 17 in mostra gli altri 32 artisti all’Istituto Filosofica in via Monte di Dio.