Parte stasera la nuova edizione di Teatri di Pietra in Campania, con location di eccezione, come le straordinarie aree archeologiche di Villa Imperiale Pausilypon a Napoli e l’Anfiteatro campano di Santa Maria Capua Vetere. La manifestazione, infatti, ormai arrivata alla XV edizione, vede come prime “protagoniste” geografiche proprio Napoli e Santa Maria Capua Vetere, con sedici appuntamenti. Fino a venerd 8 agosto, quindi, le due citt  si coloreranno d’arte attraverso una programmazione varia tra danza e teatro.
Nel sito mozzafiato di Coroglio, la kermesse s’inaugura oggi allle 21.30 con Pamela Villoresi in “Medea” di Euripide, uno dei personaggi più estremi e affascinanti della tragedia classica e moderna, per la regia di Maurizio Panici.
Ma Pamela Villoresi è solo uno dei nomi di spicco che figurano nel programma. Tra gli altri, anche Mariangela D’Abbraccio, Giuseppe Pambieri, Rossella Brescia, Vanessa Gravina, Ernesto Lama, Debora Caprioglio. Senza dimenticare gli autori dei testi adattati, tra cui Pier Paolo Pasolini con “Nella bolla”, in scena mercoled 30 luglio a Villa Imperiale Pausilypon, con le musiche meravigliose di Locatelli, Corelli ed Ennio Morricone.

Oltre alle location suggestive, protagoniste “archeologiche” dell’intera manifestazione, una novit  è certamente la volont  di attori e registi di restituire alla citt  la bellezza che le spetta.
«La nuova stagione, bench fortemente penalizzata dall’assenza di risorse e di programmazione da parte degli Enti e delle Amministrazioni competenti spiega Aurelio Gatti, direttore artistico dello spettacolo “Pulcinella e l’Imperatore” si distingue per nuove conferme, come il varo del progetto nazionale di valorizzazione promosso dal MiBACT (Direzione Generale per la Valorizzazione) e anche per l’originalit  e la diversit  dei programmi proposti, capaci di ridare, centralit , significato e valore a luoghi straordinari, dimenticati e molte volte sconosciuti alle stesse cittadinanze residenti».

Il segmento campano di Teatri di pietra è ideato e realizzato da CapuAntica Festival,
con la collaborazione della soprintendenza per i beni archeologici di Napoli, di PalaPartenope e Fontana Medina per l’area di Villa Imperiale Pausilypon, e della soprintendenza per i beni archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta, della Citt  di Santa Maria Capua Vetere per l’Anfiteatro Campano sotto l’egida del Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attivit  Culturali della Regione Campania.

L’evento Teatri di Pietra in Campania 2014 da venerd 18 luglio a venerd 8 agosto 2014, ore 2130
Napoli, Villa Imperiale Pausilypon (Via Coroglio); Santa Maria Capua Vetere, Anfiteatro Campano (Piazza I Ottobre)
Ingresso euro 12 (intero), euro 10 (ridotto).

Teatri di Pietra in Campania 2014
18 luglio – 8 agosto 2014
inizio spettacoli ore 21.30

Napoli, Villa Imperiale Pausilypon – Via Coroglio (Ingresso da Grotta di Seiano ore 21.00)
Santa Maria Capua Vetere, Anfiteatro Campano – Piazza I Ottobre

Info e prenotazioni al numero verde 800024060
email info@capuanticafestival.it
www.teatridipietra.org

Ingresso euro 12 (intero), euro 10 (ridotto)
biglietterie presso i siti archeologici e prevendite abituali

Nelle foto, in alto, Pamela Villoresi in Medea (scatto di Francesca Pagliai). In basso, da sinistra, Mariangela D’Abbraccio interpreta Elena e Debora Caprioglio, protagonista di Cercasi Dea, disperatamente