Saccheggiata, si ribella. La natura risponde all’egoismo dell’uomo cambiando volto, modificandosi, mostrando umori e ferite. Eppure continua a offrirsi alla meditazione di chi desidera instaurare con lei un contatto profondo. A lei si ispira la collettiva di artiste da generazioni diverse e differente formazione “Natural-mente” si inaugura oggi pomeriggio nella serra monumentale dell’Orto botanico di via Foria 223 alle 18. Il giardino ottocentesco della citt  si pone come cornice ideale per le opere di Giosè Bonsangue, Assunta Colucci, Chiara Corvino (che sar  anche al Pan dal 6 al 13 giugno con la personale “Botanica d ‘appartamento”), Joceline Lauren, Carole Le Pers, Clara Rezzuti e Ilia Tufano.
L’idea parte da Clara Rezzuti, veterana del gruppo, che, malgrado il suo lunghissimo percorso artistico, continua ad avere freschezza creativa e entusiasmo da ventenne, evidenti nel suo “Acquario dei pesci preziosi” e “In il soffio del diavolo”, tra colori sgargianti e scenografia surreale.
Riflettono sul rapporto naturale- artificiale, le opere di Ilia Tufano come spiega lei stessa “Mare e Fuoco scrivono la parola nella materia della pittura; l’installazione “Parole Sonore” mette in scena quei termini che più sono vicini a ciò che dicono, le onomatopee. Infine, il libro, “Una pelle per volare”, in plexiglas, con fogli di plastica bianca allude al desiderio di trascendere attraverso il volo, concetto presente, anche simbolicamente, in tutta la natura”.
L’ambiente è declinato da tutte le autrici con originalit , in una dimensione personale ben sottolineata dal testo critico di Rosario Pinto che accompagna l’esposizione ” Se la donna… da artista, si rivolge alla natura non possiamo non pensare che… si rivolge a pensare se stessa ed è certamente interessante osservare che tale pensamento avviene non seguendo un percorso meramente istintuale, ma rispondendo , piuttosto, a una istanza concettuale”. Natural- mente… Per loro, magnifiche sette. Artiste e madri del pensiero.

Natural-mente
Orto botanico- La serra monumentale
Via Foria,223- Napoli
La mostra resta aperta fino al 12 giugno
Da luned a venerd ore 9- 14
Domenica 9-14
Sabato chiusa
Info 3332229274

Nelle foto, opere di Clara Rezzuti (in alto) e in basso, da sinistra, di Ilia Tufano, Chiara Corvino e Giosè Bonsangue