E’ un autunno caldo, questo del 2017. Gli appuntamenti con la cultura a Napoli riaccendono i motori a pieno ritmo, rinnovandosi di energia e idee. E’ il caso della prossima stagione live di Villa di Donato (foto) che riaprirà le danze domani, venerdì 20 ottobre (alle 21) con la serata Love. The Beatles love songs, tassello inaugurale della rassegna Live in. Sarà, infatti, il  gruppo di Liverpool protagonista dello spettacolo Love con  Brunello Canessa, Marco Gesualdi, Michelangelo Iossa e leopoldo Brancaccio nelle vesti dei mitici scarafaggi britannici.
Dal libro di Michelangelo Iossa (Love. Le Canzoni d’amore dei Beatles, Graus editore) ci si tufferà nell’universo musicale dei Fab Four, sulle tracce delle grandi canzoni d’amore di John, Paul, George e Ringo. Insieme alla grande musica tornano nella dimora del Settecento di San Eframo vecchio (nel cuore della napoli che fu) le cene a tema. Per l’occasione Fish&chips, apple pie e un boccale di “Bionda” chiuderanno una serata brit style.
Fitto il calendario degli incontri presentato nel locale “Dialetti” di Vico Satriano 10, dalla padrona di casa Patrizia de Mennato, affiancata da alcuni dei protagonisti della rassegna: Annamaria Ackermann, Brunello Canessa, Susanna Canessa, Giacomo Casaula, Giuseppe Fontanella e Ciro Arancini.
Cinque le rassegne selezionate. La già citata Live  a cura di Brunello Canessa in cui cardine  è  la contaminazione tra musica Blues, rock, jazz, teatro-canzone. Una sorpresa dal palcoscenico grazie a una signora del teatro, Annamaria Ackermann,  che  curerà l’iniziativa  A cena con… monologhi d’artista. Si alterneranno in scena la stessa AnnaMaria, impegnata nel tema Le donne del Mito, Isa Danieli (con Raccontami), Mariano Rigillo (in Monologhi), Dodo Gagliarde (in Caro Totò vengo con questa mia addirvi), Adriana Follieri (in Miriam – storia laica di una nascita annunciata), Adriana Carli (in E parlammo…).
Ancora musica con Il Cimarosa in Villa, diretta da Susanna Canessa, in collaborazione con  con il Conservatorio di Avellino Domenico Cimarosa. Uno spazio riservato alla classica e alle giovani promesse, vera novità della seconda edizione Live in Villa di Donato. Gli allievi del Conservatorio saranno protagonisti di spettacoli unici come  Musorsgkij & ELP Quadri di un’Esposizone, Villanella C’all’Acqua Vai, Music in the Movies, Melologo di Strauss Enoch Arden.
E, ancora, In scena ragazzi, il  teatro della domenica che si svolgerà alle 11,30, grazie al lavoro di Ciro Arancini e del collettivo trasformazione animata,  che da anni opera nel settore del teatro per l’infanzia, bambini e ragazzi. Nel ciclo proposto saranno coinvolti i ragazzi (e non solo) del quartiere di Sant’Eframo.
Tornano i concerti della rassegna off – Artisti di Passaggio – a cura di Giuseppe Fontanella.  Un work in progress che terrà conto del circuito underground internazionale, intercettando piccole perle del territorio, artisti italiani e stranieri che faranno tappa a Napoli nel corso delle loro tournée.
Tra le sorprese,  “luci d’autore” di Davide Scognamiglio, light designer che con Manovalanza porta in scena spettacoli poetici e delicati, contaminazioni e rivisitazioni classiche di L’Antico fa Testo di Francesco Puccio e Claudio Lo Casto, le performance, fra teatro, danza e pittura, di Fabuoluskhate, ideate e realizzate da Alfonso Mezzacapo e Massimiliano Mirabella. Tutto in  un suggestivo scenario che offre d’inverno confortevole rifugio tra le sale e, con il bel tempo, il piacevole respiro del giardino.

Stagione 2017/18 di Live in Villa di Donato
posto unico + cena a tema = 25 euro
Prenotazione obbligatoria
prenotazioni@key-lab.net
Villa di Donato – Piazza S. Eframo Vecchio
(di fronte alla Villa c’è un garage)
info@villadidonato.it
www.villadidonato.it