Napoli 8 marzo 2013. Non sar  una festa. Non c’è nulla da festeggiare in una Napoli, gi  torturata nel suo quotidiano, dalla difficile vivibilit  (buche comprese che mettono in pericolo automobilisti, motociclisti e pedoni) e sfregiata da due recentissimi disastri, l’incendio a Citt  della Scienza e il crollo di un’ala di un palazzo alla Riviera di Chiaia. E non c’è niente da festeggiare nemmeno in un paese dove la furia del femminicidio registra un’allarmante impennata. Sar , invece, un momento di riflessione, attraverso la scrittura, sull’energia femminile, spesso reale motore di sviluppo in una Italia incastrata tra crisi finanziaria e ingovernabilit .
Sono trenta le donne protagoniste del libro "Donna è Anima" a cura di Laura Bufano, Fiorella Franchini e Umberto Franzese (Savarese editore, prefazione di Ernesto Paolozzi) che si presenta venerd alle 17, a Palazzo Gravina. Sportive, manager, scrittrici, artiste campane raccontano emozioni, impegno e determinazione. Con gli autori intervengono Emma Buondonno, Luigi Rispoli, Giovanna del Giudice, Luisa Festa, Emma Giammattei, Ottavio Lucarelli, Patrizia Sannino e Anna Brigida. Coordina, Serena Albano.
Alla libreria Colonnese Via San Pietro a Majella l’8 marzo si propone un percorso bibliografico in 40 libri antichi, esauriti, rari e in commercio dalla fine dell’800 ai giorni nostri. Alcuni titoli G.B. Ughetti L’umorismo e la donna; Pierre Louys-La donna e il burattino; Montagu-La naturale superiorit  della donna; Gabriella Parca-L’avventurosa storia del femminismo; Carlo Ceni-L’anima delladonna e le leggi naturali; Pol De Saint Merry-La donna; L’emancipazione della donna…
Nel salottino del Chiaja Hotel de Charme (in via Chia 216, primo piano) alle 18.30 c’è Claudio Finelli per “Addio a Roma” di Sandra Petrignani. Interviene Antonella Cilento, legge Cinzia Mirabella da un libro che contiene la movimentata vita letteraria e artistica della capitale. I personaggi? Pier Paolo Pasolini, Sandro Penna, Elsa Morante, Alberto Moravia, Palma Bucarelli, Italo Calvino, Renato Guttuso, solo per citare qualche nome. L’incontro è organizzato in collaborazione con ArciGay Napoli, ArciGay Salerno, Ass. VOLOLIBERO, Coordinamento Campania Raimbow, Iken Onlus, Lalineascritta Laboratorio di Scrittura Creativa, Napoligaypress.it. L’ingresso è libero. Prenotazione necessaria Claudio Finelli – tel. 349.4784545 – claudiofinelli1@virgilio.it.
Otto marzo, ma non solo scrittura al femminile. Appuntamento alle 18 con brivido al bistrot Libri&Caffè del teatro Mercadante, per gli incontri curati da Angelo Petrella, dove Ilaria Puglia dialoga con il regista e sceneggiatore Francesco Patierno al suo esordio letterario con il noir “Il giostraio” ( edizioni Caracò) che ruota introno all’arrivo di un misterioso siciliano in un tranquillo centro delle Marche e l’omicidio di un anziano contadino (piazza Municipio – tel 0815527105 – 081459858 – 0814420074 – 3486066675 3475132341)
E, per finire, il teatro. Nell’antico tribunale partenopeo di Castel Capuano va in scena, alle 17,30, lo spettacolo itinerante dell’ Associazione lo sguardo che trasforma "Donne di giustizia e giustizia al femminile" con Tiziana Tirrito, Anita Pavone, Eugenia D’Alterio e la partecipazione di Rosaria De Cicco, per la direzione artistica di Guido Liotti. Storie di donne che parlano di coraggio e determinazione per una una giustizia che rispetti davvero le differenze.

Per un infortunio di una delle protagoniste, lo spettacolo a Castel Capuano è rinviato a sabato 9 marzo, ore 17.30
aggiornamento 8 marzo 2013

In foto, la copertina di "Donna è Anima"