Sinergie. Per lanciare insieme la cultura targata 2012. Dalla sala giunta di San Giacomo, stamattina è partita la missione visibilit  per le tante strutture che operano spesso in ordine sparso. Coordinatore l’assessorato alla cultura e al turismo del Comune per lanciare le molteplici attivit  e iniziative dei musei napoletani (Circuito Mibac). Obiettivo valorizzare l’immenso patrimonio museale cittadino nella direzione non tanto dell’eccezionalit  dei grandi eventi, quanto piuttosto in quella dell’ordinaria e rinnovata promozione dei tesori esistenti. E’ il primo passo di una strategia comune, cui seguiranno altri che coinvolgeranno tutti gli altri musei e istituzioni culturali della citt .
UN PATRIMONIO PER TUTTI
Tra le manifestazioni nazionali promosse dal ministero per i Beni e le attivit  culturali marted 14 febbraio San Valentino biglietto d’ingresso per due persone , gioved 8 marzo festa della Donna, ingresso gratuito per tutte le donne, 14-22, durante settimana della Cultura accesso libero e eventi nei musei. E ancora il primo maggio i musei aprono le porte per un euro, mentre sabato 29 maggio, passeggiata notturna senza pagare, come non si pagher  nemmeno il 29 e 30 settembre, in occasione delle giornate europee.
SAN MARTINO PER AMERICA’S CUP
Novit  al polo museale di Napoli.In occasione del primo appuntamento dell’ America’s Cup World Series, che si svolger  a Napoli nel mese di aprile 2012, quando sulla citt  partenopea si accenderanno i riflettori dei media internazionali per una cos prestigiosa competizione sportiva, il Museo di San Martino far  rivivere il fascino degli antichi Arsenali, nella “Sezione navale”, aperta al pubblico da qualche anno. Gli alti soffitti a capriate in legno lamellare, voluti dal recente allestimento, evocano lo storico arsenale della citt  ed insieme alle due grandi finestre, aperte sui giardini della Certosa, concorrono a fornire un suggestivo richiamo alla stupenda baia di Napoli. Per tutti i visitatori del Museo ed, in particolare, per il pubblico dell’ America’s Cup World Series, saranno organizzate visite di approfondimento, un evento espositivo e l’opportunit  di un privilegiato punto di osservazione dall’alto della manifestazione, dalla terrazza del Belvedere dei Monaci, con vista mozzafiato sulla citt  e sul mare.
PRIMAVERA A CAPODIMONTE
E sempre in primavera a Capodimonte l’ apertura della nuova sezione dedicata alle collezioni permanenti dell’ Ottocento, in nuovi ambienti recuperati sul fronte meridionale della reggia borbonica, si riallaccia al proposito, nato subito dopo l’Unit  d’Italia, di istituire a Capodimonte una galleria di arte moderna’ destinata ad ospitare opere di artisti viventi.
UNO SGUARDO SULLA FOTOGRAFIA

Al Museo Pignatelli, dal 26 febbraio fino al 6 maggio, "Percorsi di fotografia". Gli appuntamenti in programmazione per l’anno 2012 costituiscono il proseguimento del progetto legato alla Casa della Fotografia, uno spazio aperto e qualificato che intende dare un carattere di istituzionalit  al settore fotografico. Promosso dalla Soprintendenza in collaborazione con Incontri internazionali d’arte, il progetto a cura di Federica Cerami, prevede un ciclo d’incontri con protagonisti della fotografia – Antonio Biasiucci, Mimmo Jodice, Raffela Mariniello, Oreste Pipolo – la proiezione di una selezione di video della rassegna ARTECINEMA e, infine, un laboratorio di fotografia di base, rivolto aduna platea di ragazzi di et  compresa tra 8 e 14 anni in quattro lezioni.

IL MANN TRA ANTICO E CONTEMPORANEO
Fitto anche il calendario del Museo archeologico nazionale partenopeo (MANN). Per le le mostre, si parte il 10 febbraio (fino al 16 aprile) “Sulle tracce di Champollion. Archeologia, sguardi ed esperienze nella Valle del Nilo. Viaggio nel tempo, un tempo in cui studiosi come Champollion, mossi dalla febbrile sete di conoscenza del mondo antico, impiegavano ogni risorsa per riportare alla luce le tracce del passato. Tutto ciò che essi hanno scoperto dell’antico Egitto è stato scientificamente e rigorosamente documentato. L’esposizione è organizzata dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, dal Centro Studi di Egittologia e Civilt  Copta “J.F.Champollion” e dall’Accademia Egizia con la collaborazione del Museo Egizio di Firenze.
Dal passato al presente. Il 3 marzo Anna Maria Pugliese inaugura “Sine Die i segni della memoria nell’alfabeto degli alberi”. Sulla scia di un programma gi  avviato da tempo, che vuole coniugare l’antico con il contemporaneo.

In foto, il Museo archeologico nazionale di Napoli (Mann)