Intitolato a una voce partenopea che non si spegne mai. Si è concluso nel complesso monumentale San Severo a Pendino in via Duomo , il premio internazionale “Citt  di Napoli- Memorial “Libero Bovio” promosso dall’Accademia Internazionale Partenopea Federico II, giunto alla V edizione.
La rassegna si è svolta sabato 31 ottobre con la partecipazione di personalit  del mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo e del mondo accademico. Protagonisti poesia, narrativa, saggistica, pittura, scultura e foto d’arte “Napoli dai mille colori” . Tra i vincitori, per la sezione narrativa, è stato premiato Pasquale Ferro per il suo “Macedonia e Valentina. O curaggio d’ e femmene” (edizioni ilmondodisuklibri).
Ancora un riconoscimento per questo libro (che ha ricevuto anche il Premio Nuove Lettere) e grande soddisfazione per Pasquale Ferro, il quale, nel ricevere il premio, ha ringraziato la giuria, il presidente Cannone e la casa editrice, per aver creduto in lui e per aver avuto il coraggio di sostenere un testo come “Macedonia e Valentina” sull’amore universale, sicuramente non facile ma necessario più che mai in tempi cos bui per i diritti delle donne e per la libert  di amare chi si voglia.

In mattinata c’è stata inoltre l’assegnazione di premi speciali agli attori Fabio Testi e Gigi Savoia, al cantante Nello Daniele, all’ex calciatore Luis Vinicio, all’ex pugile Patrizio Oliva, al fotografo Alessandro D’Urso, al giornalista Gianfranco Coppola, al manager Leonardo Ippolito, allo speaker Gianni Simioli ed ai cantattori Antonio Buonomo ed Enzo Di Domenico.

La commissione, presieduta da Domenico Cannone, presidente dell’Accademia Partenopea Federico II, e composta da Mimmo Falco, vicepresidente dell’ordine dei giornalisti della campania, dal giornalista Domenico Sica, dall’artista Anna Calemme, dall’ingegnere Gennaro Luigi Nappo e da Gianni Ianuale, ha ricordato la figura di Libero Bovio, poeta, scrittore, drammaturgo, giornalista e autore di diverse celebri canzoni in lingua napoletana che tanto ha contribuito ad arricchire e a rendere unico il patrimonio culturale di Napoli. La cerimonia si è conclusa con un concerto dedicato alla memoria di Pino Daniele, Mario Da Vinci e Annalisa Durante.

Nelle foto di Myriam Lattanzio, in alto, Pasquale Ferro durante la premiazione. In basso, da sinistra, Patrizio Oliva riceve il riconoscimento, un momento della cerimonia e l’autore di "Macedonia e Valentina" con la pergamena e il premio, il pulcinella della Scarabattola