Un corpo che danza è la massima espressione di libertà e gioia di vivere. Ma quanto esercizio, quanti sacrifici e quanti appuntamenti mancati si celano dietro quelle membra che sembrano giocare con l’aria e con lo spazio circostante.
Quella di Ginevra De Masi è la storia di una giovane ragazza napoletana che ha saputo cogliere il dono di un talento trasformandolo in passione e ragione di vita. Appena diciassettenne, la giovanissima ballerina, vanto di una creatività tutta made in Naples, il 14 e il 20 novembre sarà protagonista, insieme ad altre 220 allieve del corpo di ballo del San Carlo, di  “Al di Là di un sogno”, lo spettacolo dal titolo evocativo, scelto dal direttore Stéphane Fournial, con estratti da “La Bayadère” e da “Il Lago dei Cigni”. L’evento andrà in scena nell’ambito dell’ottava edizione di “Autunno Danza”.
Quella di Ginevra è una passione che coltiva sin dall’età di tre anni. Dopo uno stage all’Accademia di Monte Carlo riesce a entrare nella prestigiosa scuola del S Carlo. La sua è una partecipazione assidua alle attività del teatro napoletano. Con il corpo di ballo del San Carlo ha preso parte a spettacoli come Don Juan, Don Chisciotte, Lo Schiaccianoci, La Strada.
Una delle esperienze più emozionanti e formative è stata la partecipazione al Premio Giovani Talenti, nell’ambito del quale ha danzato insieme con la sorella gemella Virginia su musiche di Bach e coreografie del maestro di fama internazionale Luciano Cannito. Anche per l’edizione 2016 dello stesso Premio si presenta con una creazione del maestro Luigi Ferrone danzando su musiche di George Gershwin, con il primo ballerino Alessandro Macario.
Non mancano esperienze al di fuori del palcoscenico vero e proprio, fondendo insieme arte visiva e arte performativa con una partecipazione al Castel dell’Ovo insieme con la gemella Virginia alla serata inaugurale della mostra “SOS Partenope: 100 artisti per il libro della città”. Un evento destinato a finanziare progetto di crowdfunding lanciato proprio dal mondodisuk per la traduzione del libro “Dictionnaire amoureux de Naples” dello scrittore J. N. Schifano, cittadino onorario di Napoli, di cui sta per partire la seconda campagna sulla piattaforma Meridonare.
«La felicità – dice- per me ha i movimenti di una danza. Il palcoscenico, la musica, volteggiare nell’aria, non riuscirei a immaginarmi in un altro luogo. Danzare mi emoziona, mi rende libera»
Prossimo step,  l’ingresso nella compagnia Jas Art Ballet junior del teatro Carcano di Milano, sotto la direzione del primo ballerino Andrea Volpintesta e dell’étoile Sabrina Brazzo.

Nelle foto in alto, Ginevra De Masi, la giovane  danzatrice  napoletana che  fa parte del corpo di ballo del San Carlo. Nell’ ultima immagine della galleria (a destra), è a Castel dell’Ovo, con la sorella Virginia, in una performance  senza musica per l’inaugurazione della mostra “Sos Partenope. 100 artisti per il libro della città”. Organizzata  dalla casa editrice ilmondodisuk per finanziare la traduzione italiana del libro di JN Schifano, Dictionnaire amoureux de Naples (Dizionario appassionato di Napoli), in collaborazione con l’assessorato alla cultura e  al turismo del Comune di Napoli