Il prossimo 3 dicembre il Maestro Muti (foto) ricever  a Capua il Premio “Follaro d’oro” e la cittadinanza onoraria nella Aula magna della Facolt  di Economia della SUN sita in loco. Il premio, istituito nel 1986 dalla Cooperativa Capuanova, viene dato a personaggi che fanno cultura in Campania. Nella prima edizione fu assegnato a Roberto De Simone. Il premio è una medaglia fusa in oro, unico esemplare, che reca il sigillo di un’antica moneta detta il Follaro coniata dalla Zecca di Capua nel 1090-1106 dal normanno Riccardo II, sulla faccia posteriore l’effige del castello in cui risiedeva il Principe con la scritta “Civitas capuana”.
La medaglia viene realizzata ogni anno in modo diverso da un artista campano. A Muti sar  data la medaglia ideata da Arturo Casanova. Il San Carlo partecipa all’evento molto atteso a Capua con il suo Quartetto d’archi diretto dal Maestro Michele Campanella e composto da Cecilia Laca e Luigi Buonomo violini, Antonio Bossone viola, Luca Signorini violoncello.
Il brano cameristico scelto è il Quintetto in do maggiore op. 45 per pianoforte ed archi di Giuseppe Martucci, compositore della fine ottocento. La scelta del maestro Martucci ha una doppia valenza musicista capuense rivalutato da Muti nelle sue incisioni discografiche.

Info coopcapuanova@libero.it
www.capuanova.it