“Ardente passione” è la pièce rappresentata al teatro Il Primo, trasposizione del romanzo omonimo dell’autore cileno Antonio Sk rmeta (“Ardiente Paciencia”), dal quale è stato poi liberamente tratto il film di Massimo Troisi intitolato “Il Postino”, nel lontano 1994. Alla regia vediamo Costantino Punzo e Peppe Carosella, con Aurelio De Matteis, lo stesso Peppe Carosella, Fortuna Liguori, Silvana Vajo, Pino Pino e Loredana Di Martino.
La messa in scena si avvale gi  di una prima presentazione nella sala teatrale “ex Fonderie Righetti” di Villa Bruno in via Cavalli di Bronzo a San Giorgio a Cremano lo scorso 8 giugno, per omaggiare, a ormai vent’anni dalla scomparsa, l’attore e regista Massimo Troisi. Un gesto sicuramente affettuoso e sentito quello dei due registi, Punzo e Carosella, che hanno voluto cos sottolineare il ricordo dell’amico Massimo attraverso le sue parole ed i suoi gesti che, interpretati da Aurelio De Matteis, hanno fatto appassionare e quasi commuovere.
“Sentito” in quanto, come racconta anche lo stesso Punzo «Un giorno, mentre curiosavo tra bancarelle di libri e giornali d’epoca nella citt  di Firenze, mi capitò tra le mani un giornale nel quale era riportato un bellissimo articolo sulla prima del film “Il Postino” di Massimo Troisi». Quasi come se lo spettacolo, che ha continuato ad avere un discreto successo anche nelle repliche di sabato e di domenica, fosse andato lui stesso dal regista.
Delicato come il personaggio di Neruda, del quale Sk rmeta dice «Non descriverò il Neruda famoso, ma l’uomo privato, pieno di delicatezze, umorismo e gradevole ironia, cos come l’avevo conosciuto nella sua casa al mare. (…) oggi, lontano dalla nostra Patria comune, tento di esprimere quella trinit  di Popolo, Lirica e Amore che hanno alimentato le Sue opere e la Sua vita». E “Ardente passione” si propone come un vero e proprio guizzo di vita, tra quotidianit , amori, dolori e fede nella propria terra d’origine.
Per il momento non sono previste repliche, ma ci auguriamo che il prossimo anno sia ricco di sorprese anche per “Ardente passione” che, nonostante la durata, riesce ad esprimere tanto.

In foto, un momento di scena