Premio di giornalismo “Francesco Landolfo” . Consegnati ieri Premio di giornalismo “Francesco Landolfo” presso la sede dell’Istituto di cultura meridionale, in Via Chiatamone 63 (Palazzo Arlotta), Napoli. Il Premio, alla sua quarta edizione, è in memoria del giornalista Francesco Landolfo, segretario dell’Ordine dei giornalisti della Campania, già vicedirettore del quotidiano “Roma”, fondatore e presidente dell’Arga Campania.
 I premi (carta stampata) ex aequo a Francesco Gravetti (Il Mattino) “Discarica illegale nel Parco, l’ombra dei cinesi” e a Ciro Formisano (Metropolis) “Pomodoro col pizzo, cosi il piennolo batte i veleni della camorra”; Premio (Radio-televisione) ex aequo a Francesca Cicatelli (Radio club 91) “Spazzo e cammino” e a Rossella Grasso (Inchiostro) “Culture fuori suolo, la scienza che aiuta la natura”.
Menzione speciale a Marco Altore (Televomero) “Barcellona-Napoli, sviluppo e opportunità da valorizzare”; Premio (Internet e foto/video reportage) ex aequo a Luciano Pignataro (Wine blog) “La scommessa del vigneto Sannio: dal fango alla smart viticulture” e Giovanni Francesco Russo (Teleclub Italia) “Le fragole campane sbarcano a Dubai”; Menzione speciale “Nel cuore della terra dei fuochi la riserva naturale dove si salvano gli uccelli migratori” di Davide Savino (Roma online). Il premio è a cura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, del quotidiano “Roma”, del Sindacato Unitario Giornalisti Campania e dell’Arga Campania.
La giuria è composta dal presidente dell’Ordine dei giornalisti (Ottavio Lucarelli), dai direttori del quotidiano “Roma” (Antonio Sasso, Pasquale Clemente), dal segretario del Sugc (Claudio Silvestri), dai vertici di Arga Campania (Geppina Landolfo, Gianpaolo Necco).

 

RISPONDI