Riapre anche la casa del mandolino napoletano in piazza Museo Filangieri, 247. Domani, venerdì 26 giugno, dalle 18.30 alle 20.30 (obbligatorio prenotare).  Si ricomincia con  Mandoliniamo, concerto del Diva Plectrum Quartet (foto) dedicato alle antiche orchestre a plettro interpretando brani della canzone classica strumentale napoletana.
Interverrà per un intermezzo canoro Manuela Piromallo, allieva del
“Corso di recupero di interpretazione della canzone classica napoletana” diretto dall’artista Gloria Greco.
Obiettivo del Quartetto: valorizzare la letteratura cameristica per ensemble a plettro di tradizione colta r musica napoletana. Importante all’esecuzione di brani appartenenti al repertorio classico e operistico avvalendosi di specifiche trascrizioni.
Al centro dell’operazione culturale della formazione musicale,  il prezioso e storico strumento partenopeo, nel novero degli strumenti classici. Erroneamente si associa il mandolino a un’immagine folkloristica e popolare della città di Napoli, sminuendone l’ antico valore musicale.
Il Quartetto è composto da: Primo Mandolino: Adolfo Tronco, Secondo Mandolino: Massimiliano del Gaudio, Mandola: Roberto Padula, Chitarra: Giovanni Leonetti. E proporrà un omaggio a  Raffaele Calace, grande concertista di liuto cantabile applaudito in tutto il mondo. In programma, musiche di Giuseppe Verdi, di Pietro Mascagni, di Schostakovic.
Nel rispetto delle attuali norme che regolano la partecipazione del pubblico a eventi artistici in ambienti chiusi l’accesso è contingentato. Per consentire la massima partecipazione di appassionati, il concerto si svolgerà in due orari diversi:
Primo spettacolo      ore 18.30
Secondo spettacolo  ore 20.30
Il biglietto costa 10 euro
https://www.facebook.com/events/712761062878352/
Info e Prenotazioni : 3403334674

 

 

 

RISPONDI