Napoli si apre sempre più a turisti e visitatori. E i cittadini diventano ciceroni tra i loro tesori. E’ questo, in sintesi il progetto AAA Accogliere ad Arte da cui nasce il ciclo di incontri   Dialoghi di Comunità che mette a confronto agenti di polizia municipale, tassisti, dipendenti del trasporto pubblico e privato, personale del porto, personale alberghiero, già coinvolti nelle visite guidate nei principali musei di Napoli, con esperti, esponenti del mondo della cultura e protagonisti di esperienze di rigenerazione urbana, come Marco D’Eramo, Marco Zurzolo, Marino Niola, e molti altri, per riflettere insieme sui temi legati all’accoglienza al turismo, alla partecipazione attiva, allo sviluppo della città e alla cultura.
Spiega la coordinatrice dell’iniziativa, Francesca Amirante: «Abbiamo voluto coinvolgere quella che ci piace chiamare la comunità dell’accoglienza anche in momenti condivisi di riflessione per renderli sempre più consapevoli del loro ruolo e del lavoro che insieme stiamo facendo in questi anni per la creazione di un modello di accoglienza ai turisti capace di valorizzare la nostra città. Dialoghi di comunità prevede tre incontri, ognuno dei quali ruoterà su un tema cardine: identità, comunità e responsabilità».
Il rapporto tra turismo e identità di Napoli e il ruolo della comunità e dei cittadini è il tema dell’incontro Napoli: l’identità nell’età del turismo, primo appuntamento dei “Dialoghi di Comunità”, in programma mercoledì 19 dicembre 2018, dalle ore 17 alle ore 19, nel Complesso museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco (foto), con il sociologo e giornalista Marco D’Eramo, autore del libro “Il selfie del mondo”, Marco Zurzolo, sassofonista e fondatore di ZTL – Zurzolo Teatro live, e  con la stessa Francesca Amirante. Modera la giornalista Cinzia Dal Maso.
Il ciclo è organizzato con il contributo della Regione Campania, Metropolitana di Napoli spa, Reale Mutua, Costruire e Aeroporto Internazionale di Napoli.
Nato da un’idea di Progetto Museo, AAA Accogliere Ad Arte è promosso da Catacombe di Napoli, Complesso museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, Il Cartastorie / Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Museo Cappella Sansevero, Museo e Real Bosco di Capodimonte, Pio Monte della Misericordia, Associazione Salviamo il Museo Filangieri, con la partecipazione di Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, Museo del Tesoro di San Gennaro.
Per saperne do più
www.accogliereadarte.it
info@accogliere.ot
info@accogloeredarte.it
Il numero di posti è limitato
Il calendario dei prossimi incontri con tutti gli ospiti protagonisti  sarà pubblicato sul sito www.accogliereadarte.it.