Riecco il Premio Amato Lamberti. Giovedì 24 settembre alle 11 nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino a Napoli, la cerimonia della consegna delle Borse di studio ai vincitori per le due miglior tesi di laurea magistrale e per la migliore tesi di dottorato sui temi della criminalità organizzata, dei traffici criminali, della corruzione e delle economie globali.
Con Silvia Palmieri, Gianpio Predoti e Simona Vitale ci saranno il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, l’assessore alla Cultura Eleonora de Majo, il capo della Procura di Napoli, Giovanni Melillo, il presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Nicola Morra, il presidente dell’Associazione ‘Amato Lamberti’ Roselena Glielmo, il presidente del Premio Nino Daniele , il presidente onorario, europarlamentare Franco Roberti e la giornalista e scrittrice Daniela De Crescenzo.
Un riconoscimento speciale andrà al primario di anestesia dell’ospedale Monaldi di Napoli, Antonio Corcione, per sottolineare la gratitudine nei confronti degli Operatori del Sistema Sanitario Nazionale che hanno fronteggiato la pandemia da Covid 19 con encomiabile spirito di sacrificio. lCorcione mentre curava i pazienti contagiati dal Coronavirus diveniva vittima dell’infezione. Sconfitta la malattia riprendeva con maggiore abnegazione e forza a prodigarsi nell’aiuto ai degenti .
A consegnare la pergamena speciale dell’associazione Amato Lamberti sarà il professore Gennaro Rispoli, medico-chirurgo e direttore del Museo delle arti sanitarie di Napoli.Nel rispetto delle norme anti-Covid 19, il numero dei posti disponibili è limitato. È necessario, dunque, prenotarsi ai numeri 3388361453/3495064908 oppure inviando un’email a associazioneamatolamberti@gmail.com
Nella foto, Amato Lamberti, sociologo e politico, fondatore  l’Osservatorio sulla Camorra della Fondazione Colasanto 

RISPONDI