Qui sopra, la mappa delle gallerie napoletane che partecipano all’iniziativa.
In alto, opere proposte a Posillipo da Art 1307

Tre giorni di arte contemporanea in Campania. Giovedì 17, venerdì 18 e sabato 19 dicembre, dalle 11 alle 19, oltre 30 spazi campani dedicati all’arte contemporanea aprono i battenti per dare un segnale di vita. E non solo. Ma anche di forte coesione, per celebrare la vivacità della cultura sul territorio anche in questo momento delicato. Oltre 30 gli spazi che aderiscono all’iniziativa.
Parte, così la prima edizione di Contemporaneamente affiancata da Museo Madre, Fondazione Made in Cloister, Fondazione Morra, Fondazione Morra Greco, Fondazione Plart. Anche Flip Project, Magazzini Fotografici e Tarsia sostengono il progetto, nell’attesa di poter riprendere le loro attività.
Tra le iniziative quella di ART1307 a Posillipo che propone la nuova mostra di gruppo Re_start & more con le opere di Cho, Nakagomi e Sacco per il Natale viene affiancata dalle opere di altri artisti che condividono da anni con l’istituzione culturale partenopea guidata da Cinthya Penna l’amore per la Bellezza.
Le opere del patriarca Ed Moses, simbolo dell’espressionismo astratto californiano, saranno esposte insieme a quelle degli Italiani Masetti, Sanzone e Coppeta e a artisti californiani come Miguel Osuna e Todd Williamson.
Anche la galleria di Luigi Solito ha aderito all’iniziativa prorogando la mostra di Ryan Mendoza “Almost Home” che trova ancora una casa nuova: le opere dell’artista americano sono presentate in una proposta rivisitata, più ricca e in linea con i rinnovati spazi espositivi della Galleria.
Di Mendoza è ancora visitabile l’istallazione monumentale della casa di Rosa Parks nel Cortile d’Onore di Palazzo Reale, in piazza del Plebiscito.


RISPONDI