La cura della parola in un mondo che poco se ne cura è un’attività che merita attenzione. E lassociazione culturale L’Iride  presieduta da Maria Gabriella Alfano (foto di Ludovica Pagliuca) se ne occupa da tempo.  Da quando ha  dato vita nel 1983 al Premio letterario città di Cava de’ Tirreni dedicato alla poesia ed alla narrativa sia edita che inedita con il patrocinio del Comune di Cava de’ Tirreni.
Il concorso, cui collaborano il liceo artistico Sabatini Menna di Salerno, il liceo scientifico Andrea Genoino, gli istituti De Filippis- Galdi e Della Corte-Vanvitelli di  Cava de’ Tirreni, è articolato nelle sezioni narrativa edita negli ultimi tre anni (1° premio euro 1000), narrativa inedita (500 euro) e poesia (300 euro).
Nell’ambito della narrativa edita sono assegnati anche il Premio Gelsomino D’Ambrosio, dedicato alle case editrici per la migliore copertina e il Premio Simonetta Lamberti, dedicato alla narrativa per ragazzi. Si può partecipare fino al 30 maggio. La premiazione si svolgerà il 24 ottobre.
Il bando 2020 è stato appena  lanciato dagli organizzatori. Le opere vengono valutate dalla Giuria, in un primo tempo singolarmente e poi in sedute collegiali in cui si decidono i vincitori. Dopo il concorso i libri vengono distribuiti nel territorio con donazioni a carceri, ospedali, alberghi, luoghi pubblici come sale da tè, ambulatori medici.
Ecco il link per scaricare il bando della XXXVII edizione
http://www.irideartecultura.it/images/stories/PIEGHEVOLE%20_BANDO%202020.pdf

 

 

RISPONDI