Respiriamo arte. Un’idea di un gruppo di giovani laureati partenopei che diventa associazione  e organizza da anni iniziative sotto il segno della cultura. A marzo,  i suoi dinamici i ideatori propongono, venerdì 8, alle 19 la performance teatrale nel  complesso Monumentale Donnaregina.
Il Museo Diocesano di Napoli diventerà il palcoscenico de La conversione di un cavallo: 23 tra le opere più rappresentative di Caravaggio riprodotte con la tecnica dei Tableaux Vivants (foto)con la regia di Ludovica Rambelli, aiuto regia Dora De Maio e in scena: Serena Ferone, Andrea Fersula, Ivano Ilardi, Chiara Kija, Laura Lisanti, Antonella Mauro, Paolo Salvatore, Claudio Pisani.
 Un lavoro di grande impatto emotivo: sotto gli occhi degli spettatori si assemblano le tele realizzate con i corpi degli attori e oggetti di uso comune, nonché stoffe drappeggiate. Un unico taglio di luce illumina la scena, come in una immaginaria cornice; i cambi sono tutti a vista, ritmicamente scanditi dalle musiche di Mozart, Bach, Vivaldi, Sibelius. Per l’occasione sarà messo in scena anche Le Sette opere di Misericordia.
Dopo lo spettacolo, si svolgerà il percorso di visita guidata all’interno della Chiesa di gusto barocco, rispondente al gusto del XVII secolo e opera di Giovan Giacomo di Conforto.
 I visitatori verranno guidati nel comunichino delle monache, nell’antisacrestia, nella sacrestia e nei matronei, al secondo piano, dove è conservata la ricchissima collezione di opere d’arte del Museo Diocesano di Napoli.
Si potranno ammirare i dipinti provenienti dalle tante chiese napoletane e dal Duomo: opere di Luca GiordanoAniello FalconeAndrea VaccaroFrancesco SolimenaMassimo StanzioneCharles MellinMattia PretiPaolo De Matteis. Sono, inoltre, esposti busti reliquiari in argento, preziosi oggetti liturgici in oro e argento e, di particolare valore, la Stauroteca di San Leonzio croce reliquiario con frammento della Santa Croce in oro filigranato del XII secolo, con gemme e smalti cloisonnés.
Appuntamento alle 18.45 a Largo Donnaregina, davanti al Museo. La partecipazione  costa 15 euro 15 per un’ora mezzo di immersione totale nell’arte.
Il 9 marzo e il 23 marzo in programma, Intrecci di seta visita guidata (alle 11), all’Archivio di Stato; il 16 marzo, La cattedrale delle anime pezzentelle  visita guidata (ore 10.45), Cimitero delle Fontanelle.
Prenotazione obbligatoria
tel. 331 4209045
respiriamoarte@gmail.com
Per saperne di più
http://www.respiriamoarte.it/