La casina pompeiana di Napoli in villa comunale torna alle origini. Venerdì 13 settembre alle  18.30 propone il vernissage di una mostra come nella sua antica tradizione. Nacque infatti come sede espositiva del Circolo Artistico Politecnico e successivamente ospitò tutti gli eventi della Società Promotrice di Belle Arti “Salvator Rosa”, fucina dei più grandi artisti  napoletani.
L’esposizione di Paolo De Santi, conosciuto come “Il pittore dei sogni” per come sa imprimere nei suoi dipinti un racconto dai toni fanciulleschi e gioiosi, presenta circa 25 opere, molte delle quali di recente produzione. Tra questi oli su tela, un trittico ischitano, il ponte dei sogni, Grande festa al Luna park, Grande festa in paese, il trenino dei sogni, la bottega dei sogni.
Tanti anni di gavetta. L’artista napoletano sbarca prima a Milano e poi a Bruxelles. A Milano frequenta il liceo artistico e l’Accademia d’Arte e conosce alla Galleria Vitruvio l’artista Norberto di Spello che lo incoraggia a proseguire nel campo artistico. Quando torna a Napoli e mette su famiglia,caratterizza ancora di più la propria pittura ispirandosi ai giocattoli della propria infanzia e dei tre figli. La sua creatività esplode tra colori e vivacità.

De Santi| ilmondodoisuk.com
Qui sopra, una tela dell’artista. In alto, particolare di un altro dei suoi lavori