stories-totomann“Gli under 20 raccontano Totò”. Ragazze e ragazzi del linguistico Cuoco Campanella di Napoli si sono confrontate/i  per mesi con il Principe poeta, simbolo del mito italiano nel mondo. Per entrare nel suo mondo poetico e trasferirlo nella lingua di Shakespeare.
Insieme alla nipote Elena Anticoli che al nonno ha dedicato il libro “Antonio De Curtis. Il principe poeta”, alla scoperta dell’uomo, al di là della maschera: un progetto realizzato grazie alla casa editrice partenopea Colonnese che ha pubblicato il volume.
Le studentesse e gli studenti partenopei ne hanno approfondito il pensiero, affrontando  tematiche quali il bullismo, il rapporto con la propria città e l’amore. E i versi di Totò sono stati illustrati con tecnica a carboncino su tavola digitale, firmate dalla giovanissima disegnatrice Micaela Distinto.
Risultato di questo impegno corale, una mostra/evento delle poesie (tradotte in inglese e presentate in duplice versione) corredate dalle illustrazioni: l’esposizione sarà ospitata al Museo archeologico nazionale di Napoli che ha rinviato l’inaugurazione prevista il 15 aprile (in occasione dei 53 anni dalla morte dell’artista) al dopo l’emergenza da Coronavirus.principe_poeta_colonnese

Spiega la libraia e editrice Francesca Mazzei, motore del gruppo Colonnese and Friends (Colonnese Editore, Librerie Colonnese, Bookshop Reggia di Caserta e Bookshop MAV): «Dare visibilità al lavoro svolto dagli studenti, offrire loro attenzione per farli sentire parte attiva della società era l’altra nostra priorità, oltre il costante dialogo con il territorio per la promozione della lettura. Ringrazio il direttore del Mann Paolo Giulierini  e la responsabile dei Servizi educativi del Museo Lucia Emilio per la sensibilità dedicata all’iniziativa. Un grazie ampliato anche alla dirigente Adele Barile, alle professoresse Maria Mele e Lia Mastroberti nonché a Daniela Chiariello, ceo  di Activart che ha ideato e curato il progetto “Gli under 20 raccontano Totò”».
Nelle foto in alto,  Totò in una delle illustrazioni con poesia e la locandina dell’evento mostra. Qui sopra, la copertina del libro