Suoni & arte contemporanea per il ricordo speciale in programma nella rassegna lunedì 26 luglio. “Un’estate da re. La grande musica alla Reggia di Caserta” dedica una serata-spettacolo nell’aperia a Lucio Amelio, figura internazionale di gallerista e intellettuale che, dopo il sisma del 23 novembre 1980, richiamò a Napoli i nomi più importanti dell’arte contemporanea per una operazione di ricostruzione culturale nata dalla catastrofe. 
Nasce così Terrae Motus, una collezione straordinaria a cui aderirono 65 artisti tra cui Andy Wharol, Miquel Barcelò, Joseph Beuys, Keith Haring, Jannis Kounellis, Robert Mapplethorpe, Mario Merz, Mimmo Paladino, Michelangelo Pistoletto, Robert Rauschenberg, Julian Schnabel, Emilio Vedova, solo per citarne alcuni. 
Dopo la prima esposizione a Boston nel 1983, la collezione fu allestita nella Villa Campolieto a Ercolano, per arrivare nel 1987 al Grand Palais di Parigi. Oggi è custodita nella Reggia, con un itinerario che si sviluppa lungo gli appartamenti reali e che si interseca nel percorso di visita del palazzo. 
“Ma l’amore no…” è il titolo dell’evento, lo stesso del disco che lui realizzò (prodotto da Giorgio Verdelli, Lino Vairetti e Patrizio Trampetti).
Con la regia di Giorgio Verdelli si terrà il concerto – reading a più voci con foto e video inediti a cura di Mario Franco e Mario Martone e le fotografie di Fabio Donato, Peppe Avallone, Luciano Ferrara, oltre che con musica cara alla memoria di Lucio Amelio, interpretata dalla super band che vedrà protagonisti sul palco Patrizio Trampetti, Lino Vairetti, Lalla Esposito, Toni Esposito, Fausta Vetere e l’attore americano Tomas Arana, per la prima volta anche nel ruolo di cantante. 
All’arte e al lavoro di Amelio sono ispirate anche iniziative speciali promosse dalla direzione della Reggia, in collaborazione con Scabec, OperaLab e il Museo Madre.
Nello stesso giorno dello spettacolo, il 26 luglio, sarà infatti possibile prendere parte a 6 turni di visite di approfondimento della collezione Terrae Motus su prenotazione (mandando una mail a caserta@operalaboratori.com), a partire dalle 17.30 e fino le 18.45, con due appuntamenti speciali a cura del direttore della Reggia Tiziana Maffei (visita delle 18) e della presidente della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee Angela Tecce (visita delle 18.30).
Tutti i possessori di un biglietto del Museo Madre e tutti quelli che avranno partecipato alle visite di approfondimento del 26 su prenotazione, avranno diritto all’acquisto di un biglietto ridotto per l’omaggio ad Amelio.
Per saperne di più
 https://www.ticketone.it/event/reggia-speciale-unestate-da-re-reggia-di-caserta-13846179/
Nella foto di Fabio Donato, il gallerista Amelio con l’opera simbolo di Terrae Motus frimata da Andy Warhol

RISPONDI