Coreografi under 35: danza sotto i riflettori virtuali. Nasce NuDa (Nuova Danza scoperte coreografiche), spazio di promozione e dialogo online per offrire visibilità a giovani talenti. Iniziativa che prende il via domani, venerdì 16 aprile, dalle 19  sul sito di Movimento danza da una idea di Gabriella Stazio. Organizzata in collaborazione con Campadidanza Dance Magazine, diretto da Raffaella Tramontano, moderatrice dell’incontro del debutto.
Vi partecipano anche i promotori/produttori con il compito di presentare le coreografie, (se ne vedranno pillole), e gli artisti. Tre, gli incontri programmati.
Il primo, previsto domani, vedrà presenti tre coreografi: Giorgia Lolli  con la sua coreografia “Eufemia”. A presentarla sarà Gerarda Ventura, direttore artistico Hanghiari Dance Hub. Poi Michele Ifigenia Colturi con “Citerone” che sarà presentato da Ariella Vidach direttore artistico di Aiep di Milano. E, infine, Marco Munno con la coreografia “Knotting” (foto) che sarà introdotto da Gabriella Stazio, direttore artistico di Movimento Danza e ideatrice dell’iniziativa.
Gli operatori culturali presenti ai quali sarà chiesto di commentare le coreografie e confrontarsi con gli autori sono Simonetta Pusceddu direttore artistico di Tersicore Off di Cagliari, Antonio Cioffi direttore artistico di Hangarfest di Pesaro e Giuseppe Muscarello direttore artistico Muxarte e del Festival Conformazioni di Palermo.
Spiega Gabriella Stazio: «In un momento così difficile di isolamento ho sentito la necessità di creare un luogo di incontro per i coreografi Under 35. Quando si vince un bando si ha poi la necessità di presentare il proprio lavoro agli operatori culturali per trovare un palcoscenico su cui esibirsi. NuDa nasce con questo obiettivo: aiutare i coreografi e farsi conoscere.  Ma non solo. Abbiamo intenzione anche di creare un archivio di tutte queste coreografie. L’Archivio NuDa sarà un luogo di riferimento affidabile per chi organizza l’offerta culturale del nostro Paese».
L’iniziativa è realizzata nell’ambito del progetto “Gap! Change! Now! Projects for the next dance generation 2018/2021” con il sostegno del Mic – Regione Campania. I prossimi incontri, sempre alle 19, il 28 e 30 aprile.

RISPONDI