La rassegna Il sabato delle idee fa il punto sull’organizzazione delle Universiadi che Napoli ospiterà dal 3 al 14 Luglio con atleti e addetti ai lavori provenienti da ogni parte del mondo (da oltre cento Paesi diversi). Almeno trentamila persone da ospitare e sessanta impianti sportivi da migliorare. Un’importante opportunità per ampliare l’accoglienza.
Appuntamento sabato 30 marzo alle ore 10 al CUS Napoli (in via Campegna). Intervengono, tra gli altri,
 Elio Cosentino, presidente del CUS Napoli, Lucio d’Alessandro, rettore dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Gaetano Manfredi, rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, e Marco Salvatore fondatore del Sabato delle Idee e della Fondazione Salvatore.
Un confronto tra i rappresentanti delle diverse istituzioni coinvolte nel progetto come il vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, gli assessori allo sport e alle infrastrutture del Comune di Napoli, Ciro Borriello e Mario Calabrese, il commissario straordinario dell’Agenzia Regionale per le Universiadi, Gianluca Basile, il Capo di Gabinetto del Comune di Napoli, Attilio Auricchio, il presidente dell’Istituto di Diritto e Management dello Sport, Mario Pescante e il presidente del CONI Campania, Sergio Roncelli.
L’Universiade, o Olimpiade Universitaria, è una manifestazione sportiva multidisciplinare, seconda solo ai Giochi Olimpici per dimensioni e numero di partecipanti, che si rivolge ad atleti universitari provenienti da ogni parte del mondo. L’edizione 2021 si svolgerà in Cina nella città di Chengdu.
In foto, laureati delle Università napoletane al lavoro per le Universiadi con il commissario Aru Basile,  il coordinatore generale Fisu Adam Sotiriadis e il testimonial Patrizio Oliva