Al via l’ottava edizione del Premio nazionale di divulgazione scientifica Giancarlo Dosi. Promosso dall’associazione italiana del libro.
Il Premio è aperto alla partecipazione di ricercatori, docenti di ogni ordine e grado, giornalisti, studiosi e autori italiani o stranieri, con l’obiettivo di contribuire a rafforzare il settore del libro e della lettura in Italia, in particolare per quanto riguarda la saggistica rivolta a una efficace divulgazione scientifica; affermare la centralità dell’informazione e della divulgazione scientifica per il progresso della società; favorire nei giovani l’interesse per la cultura scientifica; contribuire a creare una cultura diffusa dell’innovazione e del sapere.
Presidente del comitato scientifico è Giorgio De Rita, segretario generale del Censis. La giuria nazionale è costituita da oltre duecento professori delle diverse università italiane e studiosi delle materie scientifiche.
Tra le seicento opere candidate nella precedente edizione, sono stati premiati video sui cambiamenti del clima e articoli su inediti e strategici oggetti della missione Apollo 11, saggi su modelli di vita pilotati da algoritmi, biografie su geni dell’ingegneristica e viaggi nel mondo dell’autismo alla scoperta di cosa significhi essere neurodiversi, storie dell’immigrazione straniera in Italia e regimi di verità governata da regole e poche azioni spontanee.
Tra i riconoscimenti speciali assegnati negli anni scorsi, quello alla ricercatrice e virologa italiana Ilaria Capua (foto) e all’astronauta Esa, Samantha Cristoforetti.
Il bando a questo link
https://www.premiodivulgazionescientifica.it/il-bando/

 

RISPONDI