Avete mai sentito parlare di Incostieraamalfitana.it. Festa del libro mediterraneo? In un’epoca dove si parla di crisi dell’editoria,  questa kermesse dedicata al libro, si avvia a celebrare la sua XIV edizione.
Forse si dovrebbe parlare di crisi delle idee, perché alcuni appuntamenti dedicati alla cultura, riescono a crescere anno dopo anno, sono in grado di rinnovarsi e crescere grazie alla creatività e alle idee appunto, messe in campo dai promotori culturali, grazie all’impegno del territorio (a volte anche delle istituzioni, come in questo caso) e della parte sana di quei rappresentati che riescono ad attirare sempre di più un pubblico ampio e trasversale.
I libri sono preziosi perché offrono l’occasione alle persone di arricchirsi e crescere, capire il mondo e le sfumature artistiche che la quotidianità non riesce a cogliere.
Dopo la manifestazione Ricomincio dai libri,  appena chiusa a Napoli nei Quartieri Spagnoli, la nostra regione ospiterà nel corso del nuovo anno che verrà, altre importanti appuntamenti con l’editoria, perché Napoli-  e non solo- è una culla perfetta, per fare crescere la bellezza e la cultura che migliora le cose e anima in senso positivo le coscienze.
Come si fa a spiegare Incostieraamalfitana.it? Dal 22 maggio al 12 luglio 2020 la Kermesse invaderà chiese, piazze, giardini, palazzi storici, gallerie d’arte, musei civici, ville panoramiche, sentieri collinar, librerie, centri culturali: Conca dei Marini, Praiano, Maiori, Amalfi, Atrani, Cetara, Minori, Tramonti, e del Fuenti, di Salerno, dell’Agro, le location più succestive della costiera scelte come protagoniste e destinatarie di una manifestazione che si sposta ogni volta e porta con se l’amore per l’editoria.
 Una kermesse che si è guadagnata sempre di più consensi negli anni e che è realizzata grazie anche a partner prestigiosi: la Commissione Europea, il Centro per il libro e la lettura del Ministero per i beni e le attività culturali, l’Unicef, il Club de I Borghi più belli d’Italia, il Touring Club Italiano, l’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia, “Libera” Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, il Conservatorio Musicale “Giuseppe Martucci” di Salerno, il Distretto Turistico Costa d’Amalfi.
Un festival della letteratura in Costa d’Amalfi, un appuntamento promosso, voluto, desiderato e coltivato da un poeta, scrittore, promotore culturale, editore: Alfonso Bottone (foto), direttore artistico e organizzativo della manifestazione. Come ogni anno novità letterarie di scrittori emergenti animeranno la manifestazione, in riva al mare, circa cinquanta serate, incontri con il libro, ma anche con il cinema, la musica, il teatro, l’arte, la cucina e la convegnistica.

E’ grazie all’impegno di personalità carismatiche, portatori sani di felicità come Alfonso Bottone, che appuntamenti come questi che celebrano libri, autori e editori sono poi possibili.

©Riproduzione riservata
Per saperne di più
http://incostieraamalfitana.it