“Tà-kài-Tà” di Enzo Moscato in versione integrale. Il testo del drammaturgo partenopeo è proposto dalla casa editrice Editoria&Spettacolo nella collana Percorsi, a cura di Antonia Lezza, presidente del centro studi sul teatro napoletano, meridionale e europeo.
Il lavoro è dedicato a Eduardo De Filippo, alla sua figura di drammaturgo e di capocomico, alla sua personalità di artista impareggiabile.
Spiega la curatrice: «La struttura metateatrale, la forma monologo/dialogo conferisce al testo quei caratteri di originalità propri della scrittura drammaturgica di Enzo Moscato, che si fonda su di una lingua teatrale assolutamente originale, inconfondibile».
Il testo ripercorre le tappe della vita di Eduardo, con un focus su di un episodio tragico della sua vicenda personale: la morte della figlia Luisella.
Tà-kài-Tà è una espressione greca antica che significa ‘questo e quello’: un riferimento al titolo del film che Pier Paolo Pasolini stava preparando sulla vita di San Paolo quando fu assassinato. Un viaggio onirico tra la vita e la morte
Enzo Moscato, esponente di spicco della drammaturgia partenopea, è autore di tante opere teatrali; ha scritto nel 2012 Tà-kài-tà (Eduardo per Eduardo) portandolo in scena con Isa Danieli, riscuotendo un grande consenso di pubblico e di critica.
In pagina, Moscato fotografato da Cesare Accetta

RISPONDI