Scenari Casamarciano. Il festival diretto dal critico teatrale Giulio Baffi lancia un appello ai cittadini per la nona edizione della rassegna. “Mandateci fotogrammi per una mostra che ricostruisca la storia della città (foto). Momenti di vita dentro e fuori il Castello”.
Spiega il direttore artistico:
 «La memoria vive dei ricordi che ognuno conserva da qualche parte. A volte i ricordi scompaiono con il tempo, a volte si confondono e sfumano i loro contorni. Per molti ritrovare i momenti della propria vita e metterli insieme con quelli di altri può essere quasi un gioco».
Basta inviare le foto sia in formato digitale che cartaceo. Per l’invio digitale, le foto vanno scansionate ad alta risoluzione (almeno 300 dpi) e inviate, possibilmente con wetransfer, all’indirizzo prolocohyriacasamarciano@gmail.com. Le foto più belle saranno scelte da una commissione di esperti ed esposte mentre le altre saranno proiettate su uno schermo come sfondo. Il termine per la consegna delle foto è il 10 agosto.
L’iniziativa è la prima tappa del progettoIl Castello, memoria del futuro” che tende a costruire una piccola storia del castello di Casamarciano: il piacere di ritrovare qualcoa di cartaceo nei cassetti un tempo di digital.
Intanto il festival comincerà, nel  Complesso Badiale Santa Maria del Plesco venerdì 6 settembre, con  l’edizione estive di “Dignità autonome di prostituzione” di Luciano Melchionna. La mostra  “Fotogrammi di storia della città” sarà inaugurata lunedì 9 settembre alle 21.

 

RISPONDI