Le nuove frontiere delle inchieste giornalistiche. Parte da questo tema il forum ideato e promosso dal Centro di Ricerca ReS Incorrupta dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e dall’Ordine dei Giornalisti della Campania.
Appuntamento domani, giovedì 9 maggio, alle 14.30, nella sala degli Angeli del Suor Orsola, sede della prima Scuola di Giornalismo del Mezzogiorno fondata nel 2003 da Lucio d’Alessandro (attuale rettore dell’Ateneo) e da Paolo Mieli (già direttore del Corriere della Sera) che cura per ogni biennio un libro anche sui casi giornalistici più scottanti della storia d’Italia (dall’impeachment al presidente della Repubblica, Giovanni Leone, agli scandali di Tangentopoli o del terremoto in Irpinia del 1980).
L’incontro è inserito anche nel programma di formazione e aggiornamento professionale dell’Ordine dei Giornalisti della Campania. Lo apriranno Eugenio Capozziprofessore ordinario di Storia contemporanea all’Università Suor Orsola Benincasa e coordinatore scientifico della collana dei Libri inchiesta della “Scuola di Giornalismo Suor Orsola Benincasa” e  Ottavio Lucarellipresidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania.
Al tavolo della discussione, coordinata dal giornalista Roberto Conte: Eugenio Iorio, docente di Social media analysis all’Università Suor Orsola Benincasa, Paolo Miggiano, direttore della collana “Linea di Difesa” della Casa Editrice Di Girolamo ed autore da ultimo del volume “NA K14414. Le strade della Mèhari di Giancarlo Siani”, Emanuela Vernetti giornalista de “La7” e Giampiero De Luca (foto), giornalista de “La Stampa”, di recente oggetto di gravi intimidazioni a seguito delle sue inchieste sugli scandali del cimitero di Poggioreale di Napoli.