Napoli e la Francia. Festeggiano 100 anni insieme di eccellenza culturale e amicizia. Nella sede dell’Istituto francese in via Crispi 86 diretto da Laurent Burin Des Roziers, console generale di Francia, martedì 25 giugno: si parte dalle  19 nel giardino mediterraneo del Palazzo Grenoble con la regista fondatrice del Théâtre du Soleil Ariane Mnouchkine e l’attore Renato Carpentieri, che leggeranno, lui in italiano e lei in francese, il discorso del Premio Nobel  André Gide “A Napoli… Riconoscenza all’Italia”, pronunciato dall’autore proprio qui il 24 giugno 1950.
Un omaggio dello scrittore francese al capoluogo partenopeo, all’amata Italia, ma, soprattutto una sorta di testamento spirituale dell’autore, una riflessione di ampio respiro con particolari e attualissimi riferimenti al concetto di Europa.
Alla performance letteraria seguirà un buffet. La scenografia della serata sarà curata da Wedding Solution di Andrea Riccio. E il maestro pizzaiolo Guglielmo Vuolo presenterà due versioni dei suoi bottoni, pizzette fritte a base di acqua di mare: una pizza salata ispirata a Alexandre Dumas (foto) e una dolce “di Amelie” con crema Chantilly e coulis di fragole.
Dopo cena, la Società di danza Napoli ballerà in costume d’epoca la quadriglia Francese, Valzer figurati e una marcia. La Società di Danza svolge un lavoro di ricerca storica delle danze di tradizione ottocentesca, dando nuova vita a balli antichi in contesti contemporanei e riportando in vita danze che appartengono alla tradizione europea e che sono andate perdute nel corso del XX secolo. Ci sarà la torta di compleanno,  creata per  l’occasione da Gay-Odin e tanta musica mixata della dj Aldoina Filangieri che farà danzare gli ospiti al suono di celebri brani interpretati da voci illustri come quelle di Georges Brassens e Françoise Hardy.
Tra gli ospiti,
oltre all’ambasciatore francese Christian Masset, il nuovo questore di Napoli Alessandro Giuliano, il sindaco de Magistris, gli scrittori Jean-Noël Schifano e Philippe Vilain. L’incontro è a inviti, ma in palio ce ne sono altri 5 (validi per due persone) per chi risponderà per primo al quiz on line sul sito dell’Istituto. Per partecipare basta cliccare  https://www.institutfrancais.it/napoli. Bonne chance.

 

 

 

 

 

RISPONDI