Avrebbe compiuto cento anni Michele Prisco. Scrittore e gentiluomo con salde radici a Napoli. Premio Strega nel 1966, per il romanzo “Una spirale di nebbia”.

Qui sopra, lo scrittore con il presidente Scalfaro
In alto, il centro studi a lui dedicato

Un compleanno speciale: per celebrarlo, a 17 anni dalla scomparsa, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo ha istituito con decreto del ministro Franceschini (D.M. 556 del 28/11/2019) un Comitato nazionale per le celebrazioni del centenario, presieduto da Carlo Vecce.
Obiettivo: approfondire gli aspetti meno conosciuti della figura umana e artistica dell’autore «in cui il realismo della tradizione ottocentesca italiana si sposa allo spirito contemporaneo dello stile e dei personaggi».
Il calendario delle manifestazioni, con il Centro Studi Michele Prisco (in via Stazio 8- Napoli), prevede l’apertura mercoledì 18 novembre a Napoli con il convegno inaugurale, in diretta streaming dalla piattaforma Zoom, “Michele Prisco tra radici e memoria”, organizzato dall’Università L’Orientale, alla presenza delle figlie Annella e Caterina.
La prima sessione del convegno, introdotta dal presidente del Comitato Carlo Vecce, si apre con le relazioni di Antonio Saccone, Paola Villani e Guido Cappelli.
Ermanno Corsi presiede la seconda sessione, che prevede gli interventi di Patricia Bianchi, Laura Cannavacciuo, Margherita De Blasi e Francesco D’Episcopo.
Nel pomeriggio dalle 15:30, altre due sessioni, presiedute da Nino Daniele, con Mariolina Rascaglia,Donatella Trotta, Francesca Nencioni, Annalisa Carbone, Silvia Zoppi Garampi, Alessia Pirro, Giuliana Adamo e Gianni Maffei.
In anteprima alle 16:30 la presentazione del documentario “Michele Prisco: il signore del romanzo”, per la regia di Giorgio Tabanelli.
In dicembre a Roma, la giornata di studio “Michele Prisco tra giornalismo e critica”, nella sede della Società Dante Alighieri (piazza Firenze 27).
In aprile toccherà a Milano a Milano commemorarlo: Una città alla quale Prisco era legato non solo da affetti familiari, sede della casa editrice Rizzoli, cui restò fedele per tutta la vita: l’Università Cattolica del Sacro Cuore ospiterà un convegno di studi su Michele Prisco nella sua dimensione europea.
Inoltre, si svolgeranno importanti iniziative a Urbino, a Teramo, a Mercato San Severino, nel Salernitano, dove c’è una biblioteca dedicata allo scrittore.
Per saperne di più
convegnoprisco2020@gmail.com
081 714 1739
centrostudiprisco@libero.it

RISPONDI