I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. Amos Oz

Ogni progetto di avvicinamento alla lettura è gradito, in ogni periodo dell’anno, ma di questi tempi ancor più le iniziative che riguardano i libri e la solidarietà sono le benvenute. Questo lo spirito che anima il progetto Leggere oltre, leggere altrove della libreria IoCisto di Napoli, che prevede la donazione di libri usati a una struttura ospedaliera pubblica o privata, una casa circondariale, una comunità di recupero da tossicodipendenze, una Residenza sanitaria assistenziale, un’associazione/comunità territoriale.
IoCiSto nasce a Napoli nel 2014 come associazione culturale senza scopo di lucro per aprire una libreria. Negli anni è cresciuta e si è trasformata, oggi è un punto di riferimento per il quartiere Vomero e per tutta la città.
In libreria è possibile trovare libri nuovi e usati, seguire presentazioni e corsi, certo oggi queste iniziative si svolgono prevalentemente online.
Il fine della promozione della lettura, perseguito attraverso numerosi progetti, è al centro del lavoro dei soci della libreria IoCisto.
Leggere significa viaggiare, quando non lo si può fare, conoscere, sé e gli altri, vivere un momento di evasione, provare emozioni nuove o ritrovarne di perdute, formare una biblioteca quindi rappresenta il migliore dei modi per garantire a qualcuno che conosciamo o non conosciamo di fare esperienza del mondo, del bello e della propria vita interiore.

Nell’immagine tratta dalla pagina Facebook della libreria i libri destinati al Carcere di Poggioreale in data 20 dicembre 2020.

Oggi si parla tanto di Biblioterapia, ossia di terapia mediante la lettura, strumento e primo passo per curarsi e crescere con i libri personalmente e collettivamente, strumento di autoaiuto e consapevolezza in situazioni di disagio psicologico e sociale. Dunque come fare se i libri, per ragioni di opportunità e povertà culturale non sono disponibili? L’unico modo è affidarsi a Chi ama la lettura e ne conosce il valore, valore che può trasmettere partecipando a questo splendido progetto.
Come si partecipa all’iniziativa? Donando 3 euro in favore di IoCiSto per ogni libro da regalare, oppure con minimo 100 euro si dona una mini-biblioteca in favore di: una struttura ospedaliera pubblica o privata, una casa circondariale, una comunità di recupero da tossicodipendenze, una Residenza Sanitaria Assistenziale, un’associazione/comunità territoriale. La donazione verrà considerata erogazione liberale in favore di IoCiSto (che è APS iscritta nello speciale Registro Regionale) e si potrà beneficiare di agevolazioni fiscali.

La donazione potrà essere effettuata scegliendo una tra le seguenti modalità:

  • bonifico bancario o modulo PayPal disponibili alla pagina diventa socio;
  • personalmente in libreria, in Via Cimarosa, 20 – 80127 – Napoli (Telefono 081 5780421) mediante bancomat/carta di credito;
  • Anche da casa è possibile, inviando un b/bIntestato a: Associazione Iocisto Iban: IT08E0326803403052816901630causale: Donazione Iocisto APS.

IoCiSto rilascerà apposita ricevuta valida ai fini fiscali. Per qualsiasi ulteriore chiarimento telefonare allo 081.5780421.

Questo è il momento giusto per donare un libro e rendere qualcuno libero di crescere.
©Riproduzione riservata 

RISPONDI