Educazione alla salute e allo sviluppo sostenibile. E’ la cattedra Unesco della Federico II che sarà presentata martedì 10 settembre al Centro Congressi federiciano di via Partenope, alle 10.30. Coordinata da Annamaria Colao, ordinario di Endocrinologia e direttore della UOC di Endocrinologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II.
Dedicata alla promozione dello stato di salute della popolazione agendo sui fattori culturali, nutrizionali e ambientali (foto), unica un Europa la Cattedra Unesco – Federico II si avvale di uno staff composto da scienziati e ricercatori nel campo medico, agroalimentare e ingegneristico. E conta su un partenariato composto da Campus Salute Onlus, Isbem, Euro Mediterranean Scientific Biomedical Institute, Alda, Local Democracy Agency at European Council.
In collaborazione con partner locali, nazionali e internazionali, la Cattedra Unesco realizzerà interventi nel campo della ricerca epidemiologica, clinica e traslazionale, iniziative dedicate alla prevenzione delle malattie croniche e delle patologie potenzialmente correlate all’ambiente, anche in collaborazione con l’Istituto Scolastico Regionale della Campania, per favorire l’educazione ai corretti stili di vita dei giovani studenti e l’attivazione di programmi didattici dedicati alla promozione e alla sostenibilità della salute,  in ambito accademico e nella pubblica amministrazione.

.