Qui sopra, la scuola orafa La Bulla. In alto, amore al tramonto
Qui sopra, la scuola orafa La Bulla. In alto, amore al tramonto

Domenica prossima, 17 febbraio, prende il via la quarta edizione di Innamòrati di Napoli a cura dell’assessorato alla cultura e al turismo del Comune di Napoli. Un programma di visite guidate da “ciceroni illustri” affiancati da guide turistiche abilitate che sin dalle prime ore del mattino faranno innamorare di Napoli cittadini e turisti.
Si andrà alla scoperta e riscoperta di luoghi noti e meno noti raccontati in chiave personale da uomini e donne che lavorano e vivono ispirati dall’amore per Napoli. Dai tasselli degli appuntamenti verrà fuori il volto variegato di una città che eccelle in mille campi.
Si andrà alla scoperta e riscoperta di luoghi noti e meno noti raccontati in chiave personale da uomini e donne che lavorano e vivono ispirati dall’amore per Napoli. Dai tasselli degli appuntamenti verrà fuori il volto variegato di una città che eccelle in mille campi.
L’iniziativa, che nasce da un’idea dello scrittore Maurizio De Giovanni, avrà quest’anno come madrina l’attrice Luisa Amatucci che presenzierà alla visita a Palazzo San Giacomo, sede del Municipio con il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l’assessore alla cultura e al turismo Nino Daniele.
L’appuntamento al Palazzo San Giacomo quest’anno sarà ulteriormente arricchito dalla presenza della compagnia “La fabbrica di Wojtyla” che inscenerà una visita teatralizzata in costumi d’epoca. La guida sarà inoltre tradotta nella LIS Lingua italiana dei segni, a cura dell’Ente Nazionale Sordi, sezione provinciale di Napoli.
Circa  una  cinquantina  i  personaggi   illustri  che   hanno  aderito  finora   per  altrettanti   percorsi  e monumenti della città. Tra  questi Marisa Laurito, Marina Confalone e Nello Mascia, entrambi attori “edoardiani”, condurranno delle visite speciali alla mostra “I De Filippo – il mestiere in scena” ricordando le personali esperienze che li legano al Maestro Eduardo De Filippo. Per l’occasione il prezzo della mostra è di 10 euro a coppia. Inoltre per tutto il weekend il Castel dell’Ovo, che ospita la mostra, sarà illuminato da una videoinstallazione che celebra l’amore di Napoli per i De Filippo.
Un altro  evento speciale è la visita “Capodimonte tra le mani” al Museo e Real Bosco di Capodimonte, un itinerario di tipo tattilo-narrativo alla scoperta degli Appartamenti Reali e della Galleria delle Arti a Napoli. “Capodimonte tra le mani” fa parte della rete “Napoli tra le mani” realizzata in collaborazione con il Servizio di Ateneo per Attività di Studenti con Disabilità (SAAD) dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Unica eccezione rispetto alla data del 17 febbraio sarà la visita Esplorando il Borgo Orefici, che si terrà sabato 16 Febbraio a cura degli artigiani dell’Antico Borgo Orefici che racconteranno la storia e le tradizioni dell’arte orafa a Napoli e accompagneranno i visitatori al Museo dell’Arte Orafa.
Per partecipare è obbligatorio prenotarsi attraverso il sito internet www.guideturistichecampane.it/innamorati-di-napoli dove è possibile visionare le informazioni su ogni singola visita. Le prenotazioni si effettuano esclusivamente on line.

Per ulteriori dettagli è possibile telefonare ai seguenti numeri: 391742617 – 3917489669 (Lun -Ven ore 10.00-17.00).