Al via da ieri, si sono registrate oltre 10.000 prenotazioni in un solo giorno.  Per  “Lezioni di Storia Festival”, che con i suoi quarantanove appuntamenti e i quattordici eventi collaterali, si preannuncia come un’edizione dai grandi numeri.

Il tema dell’antichità, come anche per la prima edizione, ha suscitato grande interesse. Tra gli incontri più richiesti: “Dante fra Guelfi e Ghibellini” con Alessandro Barbero, “Uomini e Caporali. La storia secondo Totò”  con Emilio Gentile, “Saffo come tutti. La bisessualità nel mondo antico” con Eva Cantarella, “Da Picasso a Banksy. L’altro tra arte e politica” con Vincenzo Trione, “Hitler e Mussolini: storia di una relazione pericolosa” con Christian Goeschel, “Fenesta vascia. Canzoni napoletane tra strade e salotti” con Pasquale Scialò.
L’evento, ideato e progettato da Editori Laterza con la Regione Campania, e organizzato dall’Associazione “A voce alta” e dalla Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini con la SCABEC che ne cura anche la promozione e la comunicazione, si terrà a Napoli dal 27 febbraio al primo marzo.
Sono 61 gli ospiti eccezionali provenienti da tutta Europa  che riempiranno le varie sedi del festival: al Teatro Bellini sede principale, ma anche al  Mann, al Museo MADRE, al Conservatorio a Majella, all’Accademia di Belle Arti e al Liceo Vittorio Emanuele II. Gli appuntamenti sono tutti ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. È consigliabile prenotarsi online, tramite il sito www.lezionidistoriafestival.it Le prenotazioni online si chiuderanno il 23 febbraio alle 13.
I biglietti per gli eventi del Festival a ingresso gratuito che si svolgeranno presso il Teatro Bellini si potranno ritirare a partire dal 23 febbraio presso il botteghino del teatro, nei seguenti orari: dal lunedì al sabato 10:30-13:30/16:00-19:00; domenica 10:30- 13:00. La prenotazione agli incontri è valida entro mezz’ora prima dell’inizio dell’evento.
In alto, una scena del film con Totò e Nino Taranto, “Siamo uomini o caporali?”

 

 

RISPONDI