Rilanciare l’artigianato attraverso l’arte contemporanea. E’ la mission del  Plart di Napoli (in via Martucci), culla della plastica,  che oggi alle 18  propone Mondi perduti, evento per inaugurare l’esposizione  Icone, mostrando come l’artigianato si possa recuperare  attraverso l’arte contemporanea (foto)
Saranno esposte da Terre Blu  ceramiche a tiratura limitata, disegnate dagli autori più rappresentativi del design italiano contemporaneo e in particolare del design radicale degli anni ’60 – ’70: Luca Scacchetti, Franco Raggi, Prospero Rasulo, Paola Navone, Lapo Binazzi, Riccardo Dalisi, Ugo Marano e tanti altri.
Spiega il curatore Giuseppe Coppola: «Ogni oggetto rappresenta la materializzazione di un’icona che prende forma attraverso sostanze vetrose dense e diafane, riducendo i contenuti utilitari per esaltare la funzione simbolica».
Non solo design, ma anche libro d’artista. E’ quello che proporrà, nel corso della serata,  Felix Policastro che da tempo collabora con la Fondazione presieduta da Maria Pia Incutti. Un’opera da sfogliare in silenzio per ascoltare il rumore delle pagine che scorrono e l’odore dei materiali. Stampato su carte pregiate e tela ruvida in pochi esemplari, rilegato a mano con lo spago con testi di  Angela Tecce, Andrea Viliani e Cherubino Gambardella.
Dopo aver fondato 10 anni fa nel quartiere Chiaia di Napoli quello che  viene riconosciuto come unico giacimento del design nel centro/sud, Incutti a Torino realizzerà a Torino il Plart Two, nuovo centro di arte, innovazione e ricerca che aprirà i battenti nel 2019.
«In questo spazio – racconta – conviveranno una realtà storico-culturale e una orientata al mercato delle più innovative tecnologie digitali. Inoltre saranno realizzate alcune residenze per gli artisti e spazi dedicati a promuovere il design e l’arte, con un raggio d’azione esteso all’architettura, alla fotografia, alla moda, al lifestyle e alla creatività in ogni sua forma. Al suo interno apriremo anche un concept store che produrrà oggetti e piccole collezioni realizzate da artisti e designer di avanguardia».