Un movimento poetico e culturale che opera per il sociale e per la cura dell’ambiente non può fermarsi. Nemmeno di fronte ai pericoli di un’epidemia che minaccia pericolosamente la nostra vita e ne sconvolge i ritmi. Così la combatte a modo suo, a suon di versi, che superano il contatto fisico e creano una comunità di sentimenti. Attraverso una contaminazione artistica virtuale.
L’associazione culturale Poesie  metropolitane da Napoli lancia un dopocena poetico con tre appuntamenti settimanali: si parte domani, martedì 17 marzo: “Poesie in vernacolo”; e ancora  questa settimana ci si incontrerà giovedì 19 marzo per “Poesie e natura” e sabato 21 marzo ci si confronterà con  “Poesie ed Eros” dalle 21.30 alle 22.30.
Un invito a poeti e artisti. A ogni appuntamento possono partecipare 6 persone. Come fare  per esserci?  Iscriviti a una di queste giornate andando sulla pagina FB, puoi commentare sotto il post con nome e cognome indicando anche in quale giorno  desideri partecipare.
Raggiunto il numero verrà creato un gruppo su messenger. E l’associazione si metterà in contatto con te. Tutti pronti, alle 21:30, con microfono e video camera. Si farà un giro di presentazioni per conoscersi. Ciascuno potrà  declamare a turno due poesie. E alla fine si raccoglieranno le idee  di tutti per proporre nuovi temi la settimana successiva.  La poesia contro il malessere. Del corpo e  dell’anima.
https://www.facebook.com/Poesiemetropolitane/