La Fondazione Cusani Onlus, in collaborazione con l’assessorato alla scuola e istruzione e l’assessorato ai diritti di cittadinanza e coesione sociale, ha donato un piccolo violino da 1/8 al neonato Ciro Esposito, nel segno dell’armonia e della speranza.
L’iniziativa nasce dalla notizia che Pasquale Esposito (fratello di Ciro Esposito morto a seguito degli incidenti avvenuti a Roma nel 2014 in occasione della finale di Coppa Italia a Roma) e la moglie Roberta Fiore hanno voluto dare al loro figlio lo stesso nome del fratello di Pasquale, Ciro, tragicamente scomparso.
Proprio dall’Istituto comprensivo Ilaria Alpi-Carlo Levi di Scampia, di cui era allievo Ciro Esposito, riparte a Napoli il progetto “La musica va a scuola” della Fondazione Cusani Onlus, realizzato per circa 10 anni nelle scuole della periferia di Roma. Dal gennaio 2018 la Fondazione Cusani ha trasferito la sua sede a Napoli per operare nelle scuole dei quartieri più disagiati con un progetto rivolto a circa 1300 bambini.
La donazione del violino al piccolo Ciro nato da pochi giorni, non soltanto ha un valore simbolico per i giovanissimi delle scuole ma vuole anche sensibilizzare la società civile a partecipare al progetto con le sottoscrizioni “Dona un violino a un bambino”e “Adotta un bambino musicista” affinché ognuno possa fare la sua piccola parte per sostenere chi ha bisogno di aiuto per diventare una persona migliore.
Così rinasce a Napoli l’attività della Fondazione Cusani Onlus, per offrire una nuova linfa ai bambini coinvolti e ai giovani che vorranno continuare a vivere l’esperienza della musica alla ricerca della loro vocazione.
In foto, la cerimonia di consegna in sala Giunta, a Palazzo San Giacomo

RISPONDI