Jorit Agoch colpisce ancora. Con l’intuizione geniale della sua pittura. Il giovane artista napoletano sarà protagonista dello stand napoletano a Milano per la Borsa internazionale del turismo che si terrà dal 9 all’11 febbraio. L’allestimento  sarà costruito in tempo reale dal celebre street autore(classe 1990) che dipingerà nei giorni della fiera il volto di Giordano Bruno impersonato da Gian Maria Volonté.
Con questo ritratto, spiega l’assessora alla cultura del Comune di Napoli, Eleonora de Majo, verrà annunciato  il tema del prossimo Maggio dei Monumenti. Ovvero Giordano Bruno: 20/20 la visione contro la catastrofe.
Il volto di Giordano Bruno impersonato dal milanese Gian Maria Volonté verrà donato al Comune di Milano  per sottolineare ancora una volta il legame tra le città e l’auspicio di organizzare anche iniziative culturali presenti nel programma del Maggio napoletano.

Dopo la Bit, de Majo sarà impegnata in una due giorni di confronto e riflessione con i colleghi non solo italiani. Il 12 febbraio accoglierà a Palazzo San Giacomo l’assessore al turismo e all’industria creativa del Comune di Barcellona per promuovere insieme un dialogo sul tema della gestione del sovraffollamento dei centri storici a livello europeo.
Il giorno successivi invece, accoglierà gli assessori al turismo delle principali città d’arte italiane per un confronto sulla necessità concepire una regolamentazione in grado di garantire la fruizione turistica dei centri storici, evitando il rischio di snaturarli per lo  spopolamento da parte dei residenti.
Le città che vivono di turismo da sempre soffrono degli effetti negativi della cosiddetta turistificazione. «Napoli- afferma l’assessora- è all’inizio di questo processo e ha ancora tutto l’agio di prendere provvedimenti per tempo. Ho lanciato alle altre città italiane la proposta di una riflessione congiunta sul tema, con l’obiettivo di redigere insieme una proposta nazionale condivisa. Al momento sono molto soddisfatta della loro risposta e ottimista sulla possibilità di condurre insieme un buon lavoro».

E a proposito di accoglienza nelle scorse settimane si è lavorato alla messa a punto di un piano sull’ingresso, la circolazione e gli stalli dei bus turistici nelle aree monumentali e paesaggistiche della città che prevede anche l’introduzione di tariffe per l’accesso nelle ztl. È di ieri la delibera che ne definisce i contorni. Il nuovo dispositivo garantirà l’erogazione di servizi più efficienti a vantaggio degli operatori e dei turisti, ma stabilirà contemporaneamente un assetto più ordinato e vivibile in città. Il nuovo piano, che entrerà in vigore dal prossimo 30 marzo, è il frutto di una collaborazione interassessorile e degli uffici tecnici del Comune.
Nella foto, San Gennaro dipinto da Jorit a Forcella

Jorit con le due assessore , sullos fondo della tela dipinta
Jorit con le due assessore, sullo sfondo della tela dipinta

 

ECCO LA TELA DONATA A MILANO

E’ stata consegnata questa mattina dall’assessora alla cultura e al turismo del Comune di Napoli, Eleonora de Majo, alla collega milanese Roberta Guaineri, la tela dipinta dallo street artist internazionale Jorit, ospite dello stand del Comune di Napoli alla Bit di Milano.
Jorit ha lavorato alla tela raffigurante il volto del Giordano Bruno di Gian Maria Volonté in estemporanea calamitando l’attenzione di migliaia di visitatori che hanno reso lo stand napoletano quello più fotografato.
Dalla Bit è stato annunciato così anche il tema del Maggio dei Monumenti 2020 suscitando entusiasmo e interesse: Giordano Bruno 2020, la visione ( contro la catastrofe).
 Guaineri ha accolto entusiasticamente il dono napoletano che sarà custodito a Palazzo Marino e esposto in città durante il Maggio dei Monumenti sottolineando il profondo legame che unisce le due città.
Con quest’opera Napoli sarà promossa in Italia e all’estero in maniera non convenzionale raccontando la vita, la creatività urbana che l’attraversa, le donne e gli uomini che ogni giorno lavorano instancabilmente per renderla migliore.
Aggiornamento del 10 febbraio 2020

RISPONDI