Torna a Napoli, l’artista brasiliana Nêga Lucas. Avevamo già segnalato nel maggio 2017 la sua presenza in città, quando la cantante e poeta (foto), abitante del mondo, in giro per l’Italia per parlare della sua raccolta di poesie “Naif”, l’ha presentata anche nello spazio espositivo Movimento Aperto (via Duomo, 290/c) guidato da Ilia Tufano che ne ha promosso il reading in collaborazione con l’associazione TempoLibero guidata da Clorinda Irace.
Nata e cresciuta in Brasile,  trapiantata a Barcellona da oltre un decennio, come lei stessa racconta, nera meticcia, riapproda in una terra molto amata che le ricorda quella  d’origine. Anzi, quest’anno l’ha eletta a prima tappa italiana dello spettacolo ideato con il fratello attore (Luiz Felipe) Cotovia che porterà in scena mercoledì 8 maggio, alle 20,30, all’Epoché club art Napoli in via Confalone 39c.

Cotovia parla al cuore del pubblico tra ballo, musica e teatropoesia: così gli spettatori si immergono in un rituale di rinascita  dei sensi,  del corpo e dell’anima passando per l’amore.
Un dialogo simbolico tra la vita e la morte, danza di addio e benvenuto tra femminile e maschile, corpo integro e malato. L’ amore romantico, lo rivela, lo smaschera, poi lo distrugge… per cercare nuovi modi di amare, nuovi modi da vivere.
Lo spettacolo propone un viaggio nella simbologia dei poli opposti che si uniscono fino ad armonizzarsi in una unità. Come fratello e sorella in  simbiosi sulla scena.
Nêga negli ultimi anni  ha mescolato musica, poesia, danza, teatro e produzione audiovisiva, in diversi modi, in giro per l’Europa e Brasile. Ha vinto il “Poentry Slam” Barcelona (marzo 2019), ed è finalista del premio Poesia a Napoli (Guida Editori – maggio 2019).

l