Torna Mater Camorra e i suoi figli al teatro Instabile di Napoli dal 10 al 12 maggio.  Inserito nel programma del Maggio dei Monumenti. Lo propone Talentum Production, in collaborazione con l’Accademia Vesuviana del Teatro e Cinema e con il Teatro Instabile Napoli intitolato a Michele Del Grosso, un adattamento da Brecht di Gianni Sallustro e Nicla Tirozzi che interpretano anche lo spettacolo (foto).
La regia è di Gianni Sallustro. La rappresentazione è dedicata a Gaetano Montanino, a dieci anni dalla sua morte, riconosciuto “vittima del dovere” con decreto del capo della polizia n. 599/C/3/GG/34 del 13 marzo 2013.
Spiega il regista: «Il lavoro, nato da un’idea di Michele Del Grosso (fondatore del  Teatro Instabile ndr) è stato allestito da me in diverse occasioni; lo metto in scena dopo avere preparato gli attori attraverso il workshop “Il teatro epico di Brecht”, finalizzato a raggiungere un’ottima conoscenza di Brecht e in particolare di una tra le sue opere più significative che è Mutter Courage und ihre Kinder. Di questo capolavoro abbiamo fatto la decodifica del testo, dei suoi personaggi per poi passare alla messinscena del testo, rielaborato in dialetto napoletano». In realtà, in un insieme di dialetti campani.
Una rilettura ambientata tra Napoli e provincia. Dove la guerra dei 30 anni si trasforma nello scontro fra i clan che porta al di sotto dell’umanità, scatenando istinti bestiali.
Così la celebre vivandiera di Brecht Anna Fierling diventa  ”Anna ‘a squarciona” e o suoi tre figli ( nella versione originale, Eilif, Schweizerkas e Kattrin) la muta, si chiamano  Rafele, Tonino e Catarina.
Poi c’è il Cappellano, un ipocrita che non si fa problemi a rinunciare all’onore per sopravvivere e ai voti proponendo un matrimonio a Madre Coraggio.
L’Accademia Vesuviana del Teatro e Cinema di Gianni Sallustro nasce Ottaviano nel 2007 con l’intento   di offrire dare ai giovani e ai meno giovani del territorio vesuviano un’occasione per esprimere le loro qualità, coltivare le loro passioni e inseguire i propri sogni.
Allo spettacolo spettacolo sie è pensato nel 2012, dopo che la Polizia di Stato  ha assegnato un attestato di benemerenza all’Accademia per l’impegno profuso  nel diffondere la cultura della legalità attraverso progetti di teatro, musica e danza, e nel divulgare i valori di giustizia e coraggio  nella propria terra e nei centri di giustizia minorile.
Per saperne di più
https://www.facebook.com/TinTeatroInstabileNapoli/
http://www.accademiavesuvianadelteatro.it/chisiamo.php?id=accademia