Mail art/Antonio Conte ospita nel suo studio “VentiVoltiVenti”. Cartoline d’autore che attraversano il mondo

0
329

VentiVoltiVenti. Per la prima volta spicca il volo venerdì 14 maggio(fino a domenica 16) su iniziativa dell’artista emergente Antonio Conte dal suo spazio napoletano di via G. Gasparrini 10, non lontano da via Foria, popolare arteria urbana di Partenope.
Una mostra internazionale di creatività postale, di cui Antonio è già “esperto organizzatore”, costruita con cartoline da tutto il mondo per ricordare quest’ultimo anno in cui il covid ha rubato i nostri ritmi, confinandoci nell’angolo dell’emergenza.

Un’esposizione che si presenta così: “Se ti volti avanti sette volte vanti/sul tuo volto i segni se di venti volte vieni/se diventi vinto il tuo vanto mente/quelli troppi so’ i disegni se ti senti più di venti/se nel mentre aumenta il mento/venti e più di venti sono quelli ti prendi”.
La mail art è a misura di virus, perché non ha frontiere e supera tutti i disagi dovuti al distanziamento che anzi ne culla l’idea postale stessa. Diciassette i paesi di provenienza delle opere: dal Giappone al Venezuela passando per la Germania, la Turchia e la Spagna, l’Austria , la Romania e l’Ungheria, la Grecia, gli Usa e il Messico, la Serbia, il Brasile e la Repubblica Ceca.
Accanto a queste, i lavori dei giovani artisti dell’accademia di Belle Arti di Carrara  del corso di anatomia artistica guidato da Monica Michelotti e dei ragazzi della scuola IC Casali del Manco 1 con il progetto Pon Leggere per crescere a cura di Lucia Longa.
Per conoscere le modalità con cui affrontare questi 3 giorni espositivi basta cliccare il link dell’evento e della pagina facebook. E poi armatevi di mascherina per potervi immergere in questa ristoratrice onda artistica.
Nelle foto, oltre la locandina dell’evento, opere del greco Karkatselis Vasilis e dell’italiano Enzo Correnti

 

RISPONDI