Mercoledì 25 marzo, si celebra per la prima volta  la giornata dedicata a Dante Alighieri. E’ la data che gli studiosi individuano come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia. Vi aderiscono, tra gli altri, anche il Museo e Real Bosco di Capodimonte e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
 Con gli hashtag ufficiali #Dantedì e #IoleggoDante, a Capodimonte tra le immagini selezionate quelle dei dipinti riferiti ai sette vizi capitali (Lussuria, Superbia, Accidia, Gola, Invidia, Avarizia e Ira) del fiammingo Jacques de Backer (foto in alto), presenti in Collezione Farnese, o il busto di Dante in marmo di un ignoto del XIX secolo, esposto nella mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere o la statua in marmo di Achille della Croce raffigurante Pia dei Tolomei citata da Dante nel Purgatorio ( clicca sui social  https://twitter.com/capodimonte_mushttps //www.instagram.com/museoboscocapodimonte/ https://www.facebook.com/museodicapodimonte/).
Il Mann intraprenderà un suggestivo viaggio virtuale, tra letteratura e arte, anticipando alcuni contenuti di una mostra che sarà in programma a partire dall’autunno del prossimo anno: “Divina Archeologia. La mitologia e la storia nella Commedia di Dante”, il cui progetto scientifico è stato già presentato al “Comitato Nazionale per le Celebrazioni dei settecento anni dalla morte di Dante Alighieri nel 2021”.
Attraverso le rappresentazioni di vasi, affreschi, statue e rilievi, sarà possibile seguire figure e immagini della fantasia dantesca, che recepiva con curiosità e profondità la cultura del mondo antico: Cerbero, Diomede, Ulisse, le Arpie, Medusa, Eracle, Minosse e Teseo tra i personaggi raccontati nel percorso espositivo. Un curioso itinerario di visita anche grazie alle terzine della Commedia; l’exhibit rivolgerà uno sguardo attento anche alla città di Napoli, per individuarne i legami con il poeta fiorentino. Vi sarà anche l’Hydria a Figure Nere, attribuita al pittore di Edimburgo, con Eracle e Cerbero (fine VI sec. a.C.); lo splendido vaso sarà naturalmente inserito nell’esposizione dedicata a Dante nel 2021 (foto al centro).Hydria-a-figure-nere-min-(2)
Sempre domani alle 12, in concomitanza con l’appuntamento web lanciato dal Mibact in tutta Italia, il direttore Paolo Giulierini, sarà presente sulla pagina Facebook con un proprio videomessaggio: una lettura significativa da dedicare al popolo dei social, attendendo il momento in cui tutti usciremo “a riveder le stelle”.