Scenario suggestivo per il concerto di  Sollo & Gnut (foto) domenica 2 giugno, sulla terrazza del museo Nitsch, ec centrale elettrica restituita alla città  dal gallerista Peppe Morra attraverso un’intelligente progetto di riqualificazione urbana. Musica live al tramonto: sul palco con loro, Michele Signore al violino, mandolino e mandoloncello.
Alessio Sollo e Claudio ‘Gnut’ Domestico, una delle coppie più affascinanti e vulcaniche del panorama attuale, presenteranno il loro nuovo disco/libro L’orso ‘nnammurato, pubblicato da Ad Est dell’Equatore.
Alessio Sollo, napoletano del quartiere Bagnoli, musicista e cantante di estrazione punk da sempre, scopre da qualche anno la vocazione alla poesia, sia in vernacolo sia in italiano.
Gnut cantautore, chitarrista, produttore e compositore di colonne sonore. Le sue influenze sono ampie: dal folk inglese di Nick Drake e John Martin al blues, alla musica napoletana e alle melodie africane del Mali.
L’orso ‘nnammurato è composto da 66 poesie: 14 sono  divenute canzoni, musicate, cantate e suonate da Gnut insieme ai musicisti della sua band (Marco Caligiuri, Valerio Mola, Luca Caligiuri, Gianluca Capurro, Michele Signore, “Mr. Coffee” Daniele Rossi e Carlo Di Gennaro) e ospiti speciali quali Ciro Riccardi, Brunella Selo, Dolores Melodia, Andrea Tartaglia, Monia Massa, Luca Rossi e Alexander Cerdà.
Tra le poesie, anche le partiture musicali delle canzoni del disco, i credit con i nomi dei musicisti e alcuni scritti di Alessio Sollo, oltre ad un nutrito glossario perché, come diceva Pino Daniele, “Si capisce è buono, sinnò te futte”. Ma senza esagerare.
L’ingresso è alle 19: visita libera al museo e degustazione di vino comprese nel biglietto di 15  euro. All’imbrunire, inizierà il concerto. Necessaria la prenotazione: associazionebrodo@gmail.com – tel. 328-3849804

 

 

 

 

 

 

RISPONDI