C’è un luogo dove la cultura del riuso e il processo ecosostenibile con il quale i materiali possono essere realizzati, non è una nota di fondo ma una condizione imprescindibile. Dove la cooperazione e la condivisione sono le linee giuda e la cultura ti fa acquistare punti!
Si chiama Archì Culture Club, in via Ripuaria 71 a Qualiano (in provincia di Napoli), è uno spazio multidisciplinare e inaugura giovedì 30 settembre a partire dalle 18.30. L’associazione nasce per volontà di Luigi Margiore, architetto e “sognatore green”.
Il suo progetto si concretizza in uno spazio dedicato al coworking, allo smart working, alla realizzazione di corsi e laboratori formativi dedicati a differenti forme d’arte e sapere, dove ogni socio può proporsi come tutor o fruire delle conoscenze messe in campo per la crescita individuale.
Archì si fonda sui principi della green economy; l’intera sede è stata allestita con il riutilizzo di materiali, forniture e arredi di recupero, riciclati e/o nuovamente riciclabili.
«Archì, in effetti è uno stile di vita – spiega Luigi Margiore. Nasce, quindi, per perseguire un sogno un po’ utopistico che trova la sua concretizzazione nel momento in cui sono stato costretto a dover resettare tutto e ripartire daccapo. Ovviamente non da zero ma dal punto in cui avevo messo delle solide basi. Dunque rientro al porto sicuro e riparto con i miei valori, la mia esperienza e un sogno stipato nel cassetto».
Lo spazio, aperto dal lunedì al venerdì, ore 9.00-18.00, nel week end si trasforma in una social zone, che prevede forme di intrattenimento, relax e gioco per i soci. Il Culture Club comprende uno studio di progettazione, uno spazio interno comune con postazioni singole, un giardino, un dehor, una buvette, free-wifi.
Per accedere ai servizi, coloro che decideranno di aderire all’associazione culturale, riceveranno una A-Card, individuale e personalizzata e dovranno registrarsi tramite l’AppSistem. La card indica anche il proprio level state, che può crescere o decrescere in base al livello di conoscenze acquisite. Perché ad Archì la cultura è il viatico per il miglioramento individuale e anche per accedere ad alcuni piccoli privilegi: ticket, gadget, coupon, voucher.
Durante l’inaugurazione, alla quale si potrà prendere parte su invito, interverranno: il sindaco di Qualiano Raffaele De Leonardis, il vicesindaco della Città metropolitana Domenico Marrazzo, il consigliere regionale Michele Schiano di Visconti, il consigliere regionale Giovanni Mensorio, il presidente del consiglio comunale di Qualiano Salvatore Onofaro, Luigi Pezone amministratore unico della catena di Hotel LHP, l’architetto Luigi Margiore. L’evento sarà arricchito dalla performance musicale del M° Pino Ciccarelli.
Archì Culture Club gode del patrocinio del Comune di Qualiano, e del sostegno di oltre 90 tra partner e sponsor, tra i quali si annoverano LHP Hotel, Illy caffè, Co.Ger, Senese Impianti. Media partner della serata: TeleClubItalia e Tv Luna, che trasmetterà l’evento nell’abito del format ….in città di Lorenza Licenziati.

Per saperne di più
tel. +39 3042055
www.clubarchi.org

RISPONDI