Il Paradiso ha colori e forme. Quelle dipinte (foto) dall’artista francese Michel Pochet, ispirato da Chiara Lubich.
Chiara Lubich (1920-2008) è la fondatrice del Movimento dei Focolari, portatore della spiritualità dell’unità.  Grande figura carismatica del ’900, è nota per la sua infaticabile azione in favore della fraternità universale tra persone di Chiese diverse, fedeli di molte religioni e anche tra quanti non si riconoscono in un preciso credo religioso.
Nel suo Paradiso si potrà viaggiare grazie alla mostra napoletana ospitata nel complesso monumentale di San Domenico maggiore, fino al 3 ottobre. Inaugurazione su invito, sabato 24 settembre 2021, alle 17.30.


«Ogni ora- scrive Chiara nell’estate 1949- era uno svelarsi di misteri lievi e soavi come il Paradiso, logici e progressivi come la vita. E di questi misteri ne vivemmo a centinaia ed in ognuno era una visione tutta nuova del Cielo in noi ed attorno a noi. Occorrerebbero volumi per descriverli tutti ed ognuno apparirebbe come un quadro perfetto di divina bellezza: un Vangelo nuovo e vivo in cui la Parola di Dio è più una e più trina».
Questi pensieri, Pochet li traduce in immagini. Scenario, le Dolomiti dove lei si trova con le sue prime compagne. Chiare percepisce queste visioni con gli occhi dell’anima. Le opere ci rendono partecipi di quell’esperienza mistica destinata a tutti.
L’esposizione potrà essere visitata dal 25 settembre al 2 ottobre, dalle 9 alle 18.30. Esclusa domenica 26 settembre. Per tutta la durata della mostra saranno presenti l’artista e il teologo Michel Vandeleene, che ha vissuto a stretto contatto con Chiara Lubich negli ultimi anni della sua vita.
Prenotazione obbligatoria su APP Android e IOS: mostre d’arte. Per l’ascolto è necessario munirsi di cuffie per cellulare. Si entra con il green pass.

Per saperne di più
Emilio Donnarumma +39 349 1296420
Federico Scognamiglio +39 328 5774081
bellire@libero.it

RISPONDI