Non per tutti il ritorno a scuola è imminente, ma per i maturandi sì. Loro che dovranno tornare per affrontare l’esame di Stato. E se si ritorna tra i banchi, bisogna far in modo che si possa ripartire in sicurezza. E così, proprio per questo motivo, in Campania parte il piano “Scuola Sicura”.
Il presidente De Luca ha dato mandato agli assessorati competenti – Salute e Istruzione – di realizzare un piano per tutelare tutti gli studenti, le loro famiglie e il personale Docente e il personale Ata delle scuole campane.
Dalla Regione Campania si sottolinea: «Proseguono le iniziative che puntano a dare sicurezza alle famiglie e a tutela dei ragazzi e delle ragazze oltre che dell’intero personale scolastico. Ho dato mandato alla Direzione Salute e all’Assessorato all’Istruzione di lanciare il progetto “Scuola Sicura”. Già a partire dai prossimi esami di maturità e successivamente in vista dell’apertura del prossimo anno scolastico, saranno effettuati test rapidi e tamponi al personale docente e non docente. Per i soli esami di maturità lo “screening” per la sicurezza sanitaria riguarderà circa diecimila soggetti in Campania».
Un notevole impegno economico: test rapidi sierologici e tamponi saranno effettuati già a giugno durante gli esami di Stato in presenza e poi si continuerà con l’apertura del nuovo anno scolastico.

RISPONDI