Quando l’archeologia diventa scenario teatrale.  Torna Teatri di Pietra Campania 2021, segmento regionale della rassegna nazionale che, da oltre 20 anni, pone al centro la valorizzazione dei siti archeologici e monumentali attraverso lo spettacolo dal vivo.  
Al via da stasera, giovedì 15 luglio 2021 alle 21, ospitata nelle straordinarie aree archeologiche di Santa Maria Capua Vetere, Teano e Maddaloni,
Anche questa estate, fino al 7 agosto, grazie a numerosi artisti e compagnie di danza, musica e teatro, un denso programma: in scena oltre 26 opere originali in 16 siti, tra Toscana e Sicilia, per più di 100 appuntamenti fino al prossimo mese di settembre.
In Campania, l’iniziativa è promossa e realizzata da CapuAntica Festival e Pentagono Produzioni Associate con Ministero della Cultura, Direzione Generale dei Musei Campani, Regione Campania, il sostegno dei Comuni di S. M. Capua Vetere, Teano e Maddaloni, la collaborazione della Pro Loco di Teano.
Si parte a Santa Maria. Capua Vetere con Infiniti Mondi da Giordano Bruno, drammaturgia Mario Brancaccio, con Lucia Cinquegrana, Elisa Carta Carosi, Claudia Morello, Lucrezia Serafini, Paola Saribas, Mario Brancaccio, regia e coreografia Aurelio Gatti.
Gli costò il rogo, ma il suo ostinato indagare seminò l’idea di una molteplicità di genti, pensieri e mondi coesistenti nella contemporaneità del tempo. Solo dopo, Giordano Bruno è divenuto il simbolo della massima libertà d’espressione per la quale si dispose a morire.
Nello stesso luogo, venerdì 16 luglio, ecco Processo a Socrate dai Dialoghi di Platone,scritto e diretto da Piero Nuti, con Piero Nuti ed Elia Tedesco. Dedicati al processo e alla condanna a morte di Socrate, i testi rappresentano un’alta e coinvolgente riflessione sul senso della giustizia, del dovere dell’uomo e della morte.
A Teano, si comincia, invece, sabato 17 luglio: concerto spettacolo Pollicinella Canti e suoni di un mito, con Patrizia Spinosi, Mario Brancaccio, Virgilio Brancaccio, Simona Esposito, regia e messa in scena Mario Brancaccio. In viaggio attraverso canti popolari e frammenti poetici e teatrali, nel mito mediterraneo, legato all’uovo e a quello campano della maschera di Pulcinella.
A Maddaloni, domenica 18 luglio, c’è Gallineide Giuochi in Musica, con Patrizia Spinosi, Mario Brancaccio, Virgilio Brancaccio, Simona Esposito, regia e messa in scena Mario Brancaccio. Il repertorio di tradizione, rigorosamente orale legato alla maschera di Pulcinella, parte dal canto sul tamburo e dalle sue misteriose discendenze dall’animale sacro in Campania: la gallina.
Ma gli ultimi tre appuntamenti della manifestazione si svolgeranno a Teano: sabato 31 luglio in calebdario la commedia comica Il Carro di Dioniso commedia comica dall’omonimo dramma satiresco di Ettore Romagnoli, con Massimo Pagano, Claudio Lardo, Christian Salicone, Filippo D’amato e Denny Mendez, Vito Cesaro, regia  e adattamento di Vito Cesaro. Venerdì 6 agosto arriva La Danza di Zorba dal romanzo di Nikos Kazantzakis, con Martina Libro, Gioia Marcello, Claudia Morello, Giulio Pesacane, Giuseppe Protano, Marco Protano, Rosanna Rauso, Marco Rubino, Beatrice Maria Tafuri, Giuseppe Vidino, Roberta Zamuner.
Si chiude sabato 7 agosto con il concerto della Rome International Orchestra Mitologico Morricone: dirige Giorgio Proietti, arrangiamenti e orchestrazione di Cesare Buccitti.
Per prenotare, basta inviare un messaggio whatsapp
al numero 3519072781.
Per i biglietti
www.liveticket.it/teatridipietracampania
Per il programma dettagliato
www.teatridipietra.it
In foto, l’anfiteatro romano di Santa Maria Capua Vetere

RISPONDI