Il teatro da casa. Lo Stabile di Napoli porta nei vostri salotti ancor palcoscenico di qualità-. Grazie anche ai canali social,  dopo ‘Nzularchia di Mimmo Borrelli e Mal’Essere di Davide Iodice, ecco la  versione “olofonica” dell’Elettra del drammaturgo e poeta austriaco Hugo von Hofmannsthal su progetto di Andrea De Rosa e Hubert Westkemper. Basta cliccare su https://www.teatrostabilenapoli.it/teatro-a-casa/.
Magistralmente interpretato da Frédérique Loliée nel ruolo di Elettra, Maria Grazia Mandruzzato, Clitennestra, Moira Grassi, Crisotemide, e Gabriele Benedetti Oreste, la regia dello spettacolo è di Andrea De Rosa, il suono di Hubert Westkemper, i costumi di Ursula Patzak, le scene di Raffaele Di Florio, le luci di Enrico Bagnoli, le musiche di Giorgio Mellone.
Lo spettacolo è stato proposto Teatro Mercadante di Napoli dal 19 al 26 gennaio del 2005, con un grandissimo successo di pubblico e di critica, proponendo una visione della tragedia “ad alta tecnologia”, con gli spettatori muniti ognuno di una cuffia stereofonica, offrendo un ascolto per mezzo di una tecnica di ripresa del suono detta “olofonica”.
Per chi non lo ha visto è una occasione unica offerta, in questo periodo di quarantena per il Covid 19, dallo Stabile di Napoli che lo ha prodotto insieme al Teatro Stabile di Torino.
Nella foto, Frédérique Loliée e Moira Grassi in Elettra
https://www.facebook.com/teatrostabile.napoli/
https://www.instagram.com/teatrostabilenapoli/?hl=it
https://twitter.com/teatrostabilena