Sono sette anni che la rassegna teatrale accompagna l’estate dei napoletani e dei turisti che vengono a visitare questa meravigliosa terra carica di contrasti. Alle Terme Stufe di Nerone di Bacoli  dal primo luglio torna la rassegna Teatroalladeriva ovvero il teatro messo in scena su una zattera. Un’idea di Ernesto Colutta e Giovanni Meola, che ne cura la direzione artistica per il sesto anno. Quattro appuntamenti per altrettante domeniche alle  21.30. Il biglietto costa 10 euro.
Manifestazione unica in Italia, con gli spettacoli rappresentati su una zattera galleggiante, costruita appositamente e collocata all’interno del laghetto circolare delle Stufe di Nerone. Scenario suggestivo, lontano da caos e rumori della città, per un teatro che proverà a far ridere, emozionare, riflettere, pensare, avere dubbi, coltivare certezze.
Quest’anno in scena tipologie differenti: una drammaturgia pura (quella su Frida Kahlo e Diego Rivera); una drammaturgia di tipo narrativo (‘Cunto’) con un serrato ping-pong attoriale; un recital musical-teatrale su Totò autore di canzoni e protagonista di una tragica storia d’amore; uno spettacolo d’improvvisazione teatrale che parte da Shakespeare per arrivare a… Shakespeare. E  si comincia proprio dall’autore inglese con “L’inedito”  presentato da Quinta di Copertina per la regia di Stefano De Luca, con Maria Adele Attanasio, Deborah Fedrigucci , Fabio Magnani, Renato Preziuso (foto).
Sapori e colori di una rappresentazione shakespeariana, con i toni da commedia mescolati a quelli da dramma, senza copione ma utilizzando l’improvvisazione teatrale come materia prima per una ricerca approfondita di modalità, temi e archetipi ricorrenti nelle sue opere. Shakespeare cucinato e proposto come lui stesso non avrebbe  immaginato.
Per saperne di più
infoteatroalladeriva@gmail.com
tel. 081 868 8006
www.tsdn.it/teatroalladeriva