Avrà il nome di Nunzio Gallo il largo in cui abitava l’artista tra via Pignasecca, vico Carlo Carafa e vico San Nicola alla Carità. Oggi, martedì 28 maggio alle 12.30, l’intitolazione ufficiale con il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, gli assessori alla toponomastica Alessandra Clemente e alla cultura Nino Daniele.
Interverranno alla cerimonia i figli Gianfranco, Jerry, Loredana, Massimiliano e i nipoti dell’artista, il Presidente della Municipalità 2 Francesco Chirico, l’assessore alle politiche giovanili della Municipalità 2 Susy Cimminiello promotrice, insieme al Consiglio della Municipalità 2, dell’intitolazione e tanti amici artisti che lo ricorderanno lì dove si trovava la sua casa.
Sottolinea Gianfranco: «Se mio padre fosse qui direbbe ‘grazie’, commosso e inorgoglito, grazie a Napoli e a tutti i napoletani per non averlo dimenticato. Per non aver dimenticato che lui qui a Napoli era nel ventre di sua madre, che in giro per il mondo sapeva che la sua casa era qui e che qui voleva riposare e ritornare. Se fosse qui urlerebbe contro chi Napoli pensa di potersela prendere con le armi, con la forza, con il terrore, gli urlerebbe che non è questa la strada e che un’altra strada è sempre possibile: Guardate me, io ci sono riuscito, io ce l’ho fatta. La passione, cercate quella, ce l’avete, trovatela ».
Nella foto, Nunzio e Gianfranco Gallo