Non poteva trovare cornice più adatta la presentazione del libro dedicato alla pianista di Toscanini Gilda Ruta. Le due vite di una musicista napoletana edito da Colonnese (pagg. 131, Euro 15). Domenica 4 agosto, l’autore  Giovanni Vigliar ne parlerà alle 12 in Umbria, nella Villa Fabri di Trevi, con una conferenza concerto. L’occasione è offerta dalla dodicesima edizione del Festival di musica classica Federico Cesi Musica Urbis. Il suono dei borghi  organizzato dall’associazione culturale Fabrica Harmonica.
Gilda, appassionata e coraggiosa. Nacque a Napoli  il 13 ottobre 1853, a Santa Lucia. Da madre inglese, Emelina Sutton e da Michele, apprezzato musicista di origine casertana. Morì nel 1932 a New York dove si era trasferita  e dove consoldiò la sua carriera artistica. La sua storia prenderà forma sullo sfondo di alcune delle sue musiche mai più eseguite in epoca moderna.
Applaudita in vita, dimenticata dopo la sua scomparsa. La pubblicazione ha il merito di riaccendere la luce su una donna che seppe con tenacia coltivare il proprio talento fino a ottenere  la medaglia d’oro per la composizione musicale nel 1890 all’Esposizione Beatrice di Firenze in un periodo in cui già si esibiva  con le principali orchestre italiane (anche alla corte reale e sotto la direzione del giovane Arturo Toscanini).
E’ il 12 novembre 1894. Non ha ancora 40 anni quando arriva sulla banchina del porto newyorchese. Vedova di un ingegnere napoletano, il conte Raffaele Cagnazzi: con lei i loro  due figli, Tommaso e Anna.
Compositrice e pianista, sa di andare incontro a un futuro ignoto e pieno di rischi, determinata, tuttavia, a dare una svolta radicale alla sua vita. Già acclamata in Italia, beniamina dell’editore Giulio Ricordi, non si piega nella solitudine, decidendo di scommettere sul futuro. Per amore della propria dignità e indipendenza.Cover-Gilda-(4)
In alto, migranti a Ellis Island alla fine dell’Ottocento. Qui accanto, la copertina del libro

 

Per saperne di più
https://www.facebook.com/pg/FestivalFedericoCesi/events/

RISPONDI